Finisce 1-1 al Franchi tra Fiorentina e Atalanta. Un match nel quale i padroni di casa si portano in vantaggio con Chiesa al 12′, per poi condurre un gran primo tempo. La reazione dei bergamaschi arriva nella ripresa, ma il Papu Gomez al 17′ della ripresa cestina la chance del pareggio sbagliando un rigore. Allo scadere ci pensa però Freuler a regalare un punto agli ospiti, usciti imbattuti da Firenze.

SINTESI:  Un buon primo tempo, giocato ad ottimi ritmi, tra Fiorentina e Atalanta. La Dea si è dimostrata pungente in avanti ma la Viola si è dimostrata più cinica. Sia Ilicic sia Gomez ci provano nei primi dieci minuti ma la difesa della Fiorentina fa buona guardia e riesce a non farsi sorprendere. Nel momento migliore degli ospiti, dove sembra possano prendere il sopravvento, ecco il gol dei padroni di casa col suo talento cristallino, Chiesa: il giovane talento italiano vince un contrasto dopo una torre di Thereau,aspetta il momento giusto e tira da fuori sotto l’incrocio, battendo Sportiello e firmando un altro gol d’autore. Il gol scuote i viola, galvanizzandoli, e  prima Chiesa poi Veretout ci riprovano  dalla distanza in due occasioni due volte, ma i bergamaschi e Berisha in particolare non si fanno sorprendere. Prima dello scadere del primo tempo c’è la palla gol più nitida per l’Atalanta: un tiro a botta sicura di Freuler viene parato miracolosamente da Sportiello, attentissimo nel sventare il tentativo del giocatore svizzero. Le squadre vanno a riposo sul risultato di 1-0 per i padroni di casa. La ripresa è godibile quanto il primo tempo: l’intensità non è calata, con la Fiorentina che ovviamente aspetta e riparte mentre l’Atalanta pressa in avanti. Ci ha provato subito Chiesa da lontano, imitato da Ilicic su punizione ma entrambi i tiri sono finiti alti. Al 17′ della ripresa l’episodio che potrebbe cambiare la gara: un fallo di Pezzella su Ilicic, che l’arbitro indica come contatto da rigore. Gomez si presenta sul dischetto ma Sportiello, decisamente il migliore in campo, compie un miracolo e mantine la Viola in vantaggio. L’Atalanta perde aggressività e voglia dopo l’errore del suo numero 10 e tira poco in porta, la Fiorentina riemerge ma ottiene un poco in fase offensiva, al di là di un colpo di testa di Pezzella. La chance più nitida per il pari è un tentativo maldestro di Sanchez che impegna Sportiello da corner, rischiando l’autorete, e poi sul tap-in Orsolini tenta una difficile rovesciata che va alta. A poco meno di 5′ dalla fine Castagne si divora un gol incredibilesolo davanti a Sportiello si fa ipnotizzare dal portiere italiano che compie l’ennesima grande parata. Il forcing bergamasco viene però premiato allo scadere: al 94′ con un tiro da fuori Freuler riesce finalmente a battere Sportiello e regalare un punto ai bergamaschi di Gasperini, quando ormai sembrava cosa già fatta i tre punti per la Fiorentina.

 FIORENTINA (4-2-3-1) – Sportiello 8; Laurini 6, Astori 5.5, Pezzella 5.5, Biraghi 6 (st 23′ Olivera 6); Veretout 6.5, Sanchez 5; Chiesa 7, Gil Dias 5, Thereau 6.5 (st 29′ Eysseric s.v.); Simeone 6 (st 8′ Babacar 5). A disposizione: Dragowski, Gaspar, Hugo, Milenkovic, Benassi, Cristoforo, Lo Faso, Hagi, Saponara. Allenatore: Pioli 6.5.

ATALANTA (3-4-1-2) – Berisha 6; Toloi 6 (pt 25′ Mancini 6), Caldara 6, Palomino 5; Castagne 5.5, De Roon 6, Freuler 6.5, Spinazzola 6.5; Kurtic 6 (st 6′ Cornelius 6); Gomez 5, Ilicic 6.5 (st 26′ Orsolini 6). A disposizione: Gollini, Masiello, Bastoni, Cristante, Hateboer, Haas, Gosens, Petagna, Vido. Allenatore: Gasperini 6.

MARCATORI: pt 12′ Chiesa (F), st 49′ Freuler (A)

AMMONITI: Spinazzola (A), de Roon (A), Chiesa (F), Biraghi (F), Mancini (A) e Castagne (A)

ESPULSI: –

NOTE:. Gomez (A) sbaglia un rigore al 17′ st

TOP 90esimo, Marco Sportiello 8 –  Semplicemente incredibile, sembra il portiere ammirato un paio di stagioni fa. Super su Freuler e su Castagne, sempre sicuro nei suoi interventi, con la gioia di neutralizzare anche un rigore a Gomez e, in poche parole, aver regalato lui un punto alla Fiorentina. Da buon ex, non si è smentito

FLOP 90esimo, Alejandro Gomez 5 – Male in fase di impostazione, poco preciso anche in zona tiro, in fase di cross e servizio dei compagni anch, con movimenti non eccelsi. Inoltre non sembra in piena forma, nemmeno più devastante nell’uno contro uno. In aggiunta ha anche la responsabilità del rigore sbagliato: più meriti di Sportiello che demeriti suoi, ma tant’è.

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.