Fiorentina, Veretout: “Puntiamo all’ Europa! Mi ispiro a Kanté, Pioli un maestro”

Il centrocampista Viola Jordan Veretout, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha raccontato alcune dinamiche riguardanti il momento della Fiorentina: 

SUL PROPRIO MODELLO –  “Guardo spesso le partite in cui è impegnato Kanté per cercare di rubargli qualche segreto. Per me è stato il simbolo della nazionale che ha vinto il Mondiale”

SUL RUOLO –  “È un progetto tattico che mi piace. Ma devo ancora imparare tante cose. Per fortuna, ho un maestro severo ma bravo come Pioli. Spero di lavorare ancora tanti anni con lui”

SULLA CLASSIFICA – Ma non facciamo calcoli. Non guardiamo chi ci sta davanti. Il segreto è vivere alla giornata con l’obiettivo di tornare in Europa. Con il nostro stile e il nostro modo di vivere le partite”

SULLA SQUADRA –  “Nella Fiorentina possono segnare tutti. Abbiamo grandi attaccanti, centrocampisti che hanno l’attitudine al gol e difensori come Pezzella e Vitor Hugo che possono andare a segno di testa sui calci piazzati. Chi ci affronta non sa mai da quale parte può arrivare il pericolo. Attacchiamo in dieci e ci difendiamo in dieci. Proprio come la Francia campione”

SUL CALCIO ITALIANO –  “Mi piace tutto. La cura degli aspetti tattici, il calore della gente, la presenza di tanti grandi giocatori. Ronaldo ha dato ulteriore valore. Vedrete che sulla scia del campione portoghese ogni anno arriveranno nuove stelle”

SUL CONTRATTO –  “Nel calcio si vive alla giornata. Quello che si pensa oggi potrebbe essere diverso tra otto mesi. Però io sto bene a Firenze”

CONDIVIDI
Vice Direttore Radio Frequenza Rossonerazzurra, Redattore Novantesimo.Com, Ex Direttore "L' Inter Siamo Noi"