Raffaele Longo, uno dei primi acquisti fatti dai Della Valle, ormai 15 anni fa, ha cercato di analizzare a Viola Week, inserto de La Nazione, il cambiamento nel rapporto tra proprietà e squadra, rilasciando anche la propria opinione sulla gestione della società viola: “Quindici anni fa non avrei mai pensato di sentire Andrea Della Valle dire le frasi pronunciate dopo Reggio Emilia. Credo siano dichiarazioni dettate dall’amarezza. I Della Valle che ho conosciuto io erano un’altra cosa. Entrambi molto vicini alla squadra, sentivamo la loro fiducia e ogni volta che parlava Diego ci dava una grande carica. Faccio fatica a spiegarmi il suo allontanamento da Firenze, non lo avrei mai pensato. Aveva voglia di vincere, di salire subito fino alla A. La sua ossessione era la Juventus e ad ogni riunione ci ripeteva che dovevamo puntare a quel modello e arrivare il prima possibile. Quella in C2 fu una stagione stupenda, quando fai 40mila persone ogni domenica è tutto più magico”.

CONDIVIDI
Classe 1994, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sabino di nascita e napoletano di adozione, coltivo la passione per il calcio e per la scrittura tanto da analizzare tutto ciò che ruota intorno a tale sport. Obiettivi futuri? Descrivere un calcio che unisce e da speranza a tutte le persone, senza differenze tra colori e categorie.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008