Protagonista di un’ampia intervista rilasciata ai microfoni di Sky Sport, l’allenatore della Fiorentina Stefano Pioli ha parlato di diversi argomenti, concentrandosi sul calciomercato e sulla stagione che è in procinto di iniziare.

Il tecnico ex Lazio, Inter e Bologna ha iniziato parlando di Norgaard, nuovo acquisto dei gigliati, ed ha poi continuato parlando di Gerson, attaccante della Roma e obiettivo del club, e del mercato in uscita.

Successivamente, egli ha parlato della partecipazione alla prossima Europa League, cosa che verrà decisa dal Tas, e del rapporto tra tifoseria e società, che negli ultimi mesi non è stato dei migliori.

Ecco le parole di Pioli:

Norgaard? L’abbiamo seguito nell’ultimo periodo, gioca davanti alla difesa. Ha fisicità e un buon dinamismo, arriva da un campionato diverso ma ha buone caratteristiche per giocare con noi”.

Se Gerson mi piace? Si, ma abbiamo già tanti talenti. Ha belle qualità e buone caratteristiche, ma non è ancora nostro. Ci sono molti giocatori che non hanno ancora espresso a pieno le loro potenzialità. Questo è un bel gruppo che sta lavorando bene, speriamo di disputare una buona stagione”.

Mercato in uscita? La proprietà ha parlato e ha espresso grande serietà e coerenza. Il calciomercato è ancora lungo, ma sono tranquillo”.

Europa League? Il risultato che abbiamo ottenuto sul campo è l’ottavo posto. Ma se ci sono delle regole vanno rispettate e noi siamo qui con grande serenità: vogliamo crescere con questi ragazzi giovani, fare meglio della passata stagione non sarà semplice, ma se si riuscisse a continuare a crescere giocando anche l’Europa League sarebbe ancora più bello. Se parteciperemo all’Europa League dirò che ce la siamo meritata. L’ultima è stata una stagione importante e complicata, sarebbe un bel premio per quanto fatto in campo”.

Rapporti tifoseria-società? Sicuramente i risultati negativi di due stagioni fa avevano lasciato qualche strascico, ma da parte mio posso dire che la proprietà è sempre stata vicina. Nell’ultimo periodo poi c’è stata più presenza e questo non può che fare bene a noi e ai fiorentini. I tifosi si aspettano sempre molto e noi cercheremo di soddisfarli. Spero che dalla tragedia di Davide possa sbocciare qualcosa di importante”.

 

CONDIVIDI