Alla vigilia della sfida tra Juventus e Fiorentina, valevole per la quinta giornata del campionato di Serie A, il tecnico dei viola Stefano Pioli ha parlato alla stampa nella consueta conferenza pre-partita. Queste le sue parole, riportate da Tuttomercatoweb.com:

“La Fiorentina è in crescita. Possiamo e dobbiamo migliorare in tutte le occasioni. Ora sono arrivati i risultati e delle buone prestazioni, abbiamo lavorato su tante situazioni e su quelle vogliamo insistere”.

Su una possibile rivincita contro i bianconeri:“Il passato è passato, il presente parla di una squadra in crescita, dobbiamo giocare con positività contro un avversario molto forte”.

Dybala pericolo numero uno?: “Senza dubbio, è il giocatore più in forma della Juventus. Ha grandissima qualità, ma sarebbe un errore focalizzarsi su un singolo, la Juventus ha tante armi a disposizione. Dobbiamo fare arrivare meno palloni giocabili agli attaccanti bianconeri. Dobbiamo stare molto attenti”.

Su Bernardeschi“Non ho rimpianti, la situazione era chiara quando sono arrivato. È un giocatore di qualità, ma i giocatori che ho a disposizione sono altrettanto forti”.

Sulla gara: “Sarà determinante la squadra, dovrà lavorare bene in entrambe le fasi di gioco. Ci sarà da soffrire, siamo pronti”

Sui giovani: “Può essere un’arma in più l’incoscienza dei giovani. Scendiamo in campo per dare il massimo. Rispettiamo la Juventus ma siamo consapevoli di poter fare una grande gara”.

Su Thereau: “Lo conoscevo molto bene e conosce il campionato italiano. Ci dà la possibilità di avere diverse soluzioni in attacco. Non credo sia stato il suo arrivo a determinare le due vittorie. Ha dato una grande mano, ma il merito è della crescita della squadra”.

Ancora su Bernardeschi: “Lo avevo sentito dopo il mio arrivo, ma era solo un saluto iniziale. Poi il telefono non ha più squillato (ride, ndr)”.

Sulla gara di domani: “Dobbiamo giocare con personalità, per giocare bene contro le grandi squadre dobbiamo gestire bene il pallone. Non dobbiamo sbagliare l’approccio, la Juventus spinge sempre fin da subito, dobbiamo farci trovare preparati”.

Sulla difesa della Juventus: “In casa ha giocato due partite ed entrambe le ha vinte sensa subire gol. Ha pochissimi punti deboli, sono un esempio. Si sacrificano tutti, deve essere un punto di riferimento per tutti”

Su Simeone: “Sta partecipando molto alla manovra, dobbiamo trovare i tempi migliori per servirlo. Possiamo e dobbiamo migliorare”.

Sulle parole di Diego Della Valle: “Sento la proprietà tutte le settimana. I Della Valle sono sereni, li sento vicini e sono vogliosi di iniziare un nuovo percorso. Vogliamo crescere insieme e creare un ambiente sereno. Una squadra così giovane può crescere in un ambiente sereno”.

Sulla formazione: “Allegri ha detto che non giocherà Buffon. Io dico che giocherà Sportiello”.

Su Saponara: “Sta bene, sarà convocato. Sono felice per il suo recupero, ancora non è ai livelli dei compagni per ritmo ed intensità, piano piano tornerà in forma”.

Sulla voglia di sacrificio: “Quando la squadra sa che deve dare il massimo in campo, sono sicuro che lo farà. La gara con la Juventus è una partita importante, sicuramente daremo più del 100%. Prestazioni normali non ti permettono di fare risultato contro la Juventus”

Ancora sulla gara con la Juventus: “I ragazzi sanno benissimo quanto conta questa sfida per i tifosi violi. I ragazzi vivono la città, sanno bene che valore ha questa gara. Siamo motivati, su questo non ci sono dubbi”.