Il tecnico della Fiorentina Stefano Pioli è tornato a parlare ai microfoni di Sky Sport, dove ha commentato anche il rocambolesco 3-3 sul campo del Sassuolo di domenica.

Dopo una buona partenza in campionato, la Viola ha subito un improvviso stop: nonostante abbia incassato due sole sconfitte nelle ultime otto gare, la formazione allenata da Pioli non vince dal 30 settembre: “Sicuramente abbiamo buttato via qualche situazione e non siamo riusciti a concretizzare, la squadra avrebbe meritato di vincere qualche partita in più. Con il Sassuolo, nella prima ora non abbiamo giocato bene ma nell’ultima mezz’ora abbiamo dimostrato carattere e siamo riusciti a pareggiare. La tifoseria si aspetta molto da noi, è normale. Non sono contenti dei nostri risultati, così come non lo siamo noi. Adesso dobbiamo ribaltare questa situazione e vincere la prossima partita. Sette gare senza i gol degli attaccanti è sicuramente strano, per fortuna sono tornati al gol e questo spero che possa essere di buon auspicio per le prossime sfide.”

Il club toscano ha in mente la qualificazione in Europa League: “L’obiettivo della Fiorentina è sempre lo stesso: siamo una squadra giovane, vogliamo migliorare la classifica dello scorso anno. Vogliamo crescere e fare buon calcio, il potenziale c’è”.

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.