Fiorentina, Pioli: “Andiamo a Torino per vincere. Mercato? Ci manca un centrocampista”

Ancora due giorni e si torna in campo in casa Fiorentina, con la squadra gigliata che nella giornata di domenica disputerà alle ore 15:00 l’ottavo di finale di Coppa Italia allo Stadio “Olimpico” di Torino contro i granata di Walter Mazzarri.

Intervenuto in conferenza stampa all’antivigilia del match, Stefano Pioli, tecnico viola, ha presentato così la sfida: “Se dovessi fare un bilancio del ritiro effettuato a Malta, posso dire che abbiamo avuto un ritmo importante, sono soddisfatto dei segnali.

Nørgaard e Hancko con maggiore spazio? Stanno crescendo e lavorando bene, sono pronti per giocare. In tanti possono giocare in Coppa e con la Sampdoria,  è un bene avere queste difficoltà”.

Sulla Coppa Italia: “E’ un trofeo importante, non abbiamo avuto un sorteggio favorevole. Il Torino è tosto, ma abbiamo le nostre carte da giocarci. Giochiamo per vincere”.

Sulle amichevoli di Malta: “Quasi sicuramente cambieremo qualche posizione, non parlo mai di moduli coi giocatori, tutto è relativo. Non prendiamo troppo in considerazione le scelte che ho fatto a Malta”.

Sulla scelta di Muriel con Chiesa adottata in ritiro: “Un test importante per tornare in campo, per trovare determinati ritmi. Non voglio dare vantaggi a Mazzarri, quindi le posizioni dell’altro giorno non saranno le stesse che prenderemo domenica. Con la squadra non parlo di sistemi di gioco, bensì di posizione da prendere per avere dei vantaggi. Non prendete in considerazione le formazioni che ho schierato a Malta”.

Un commento sul mercato: La mia idea è quella di migliorare il valore tecnico della squadra, Luis ha un grandissimo talento e ti può anche creare un gol dal niente, una situazione che ci è mancata a volte. Se troviamo un centrocampista che può migliorarci bene, non vogliamo prendere tanto per prendere.

Sulla possibilità di una coppia Muriel-Simeone: Partiamo con tre attaccanti che cambiano in base alle partite. Possono giocare insieme, a volte ne giocherà solo uno, dipende”. A riportare è ViolaNews.it.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.