Sportiello è più che scontento della sua ultima annata, vissuta in panchina tra Bergamo e Firenze.

Ora il portiere commenta così a La Gazzetta dello Sport nell’edizione odierna: “Non ero di certo un fuoriclasse prima ma ora non sono scarso. E’ stato un anno pesante e lo lascio alle spalle. L’Atalanta ha fatto altre scelte e le ho accettate, anche se non è stato facile. A Firenze sono tornato a ridere. Sapevo che non si cambiano le gerarchie a campionato in corso ma non volevo e potevo più stare a Bergamo”, riporta Calciomercato.it.

Obiettivi per la prossima stagione? “Puntiamo a riconquistare subito l’Europa. Al mio arrivo siamo usciti subito da Europa League e Coppa Italia. Diciamo che ho subito conosciuto la Firenze che bolle. Pioli? E’ un tecnico preparato che alla Lazio ha fatto grandi cose, così come nei primi mesi all’Inter”.

CONDIVIDI
Pasquale Rosolino, 92 d'annata. Editore di Novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando! Editor per Visit Naples.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008