È finalmente spuntato il famoso tesoretto di cui parlava Pantaleo Corvino, direttore sportivo della Fiorentina, derivante dalla percentuale sulla rivendita di Ante Rebic posta all’Eintracht di Francoforte quando l’esterno croato passò in Germania.

Ora quindi non resta che chiudere con la Juventus per portare l’obbiettivo Marko Pjaca in rosa, anche se l’accordo con il club torinese stenta a decollare vista la distanza sul tipo di prestito. La Fiorentina infatti vorrebbe il diritto di riscatto, mentre la Juventus vorrebbe l’obbligo da parte dei viola di riscattare il giocatore a fine prestito.

Le due parti si incontreranno la prossima settimana, così da prendersi un po’ di tempo per elaborare la propria strategia. Probabile che la Juventus spari alto fin da subito, chiedendo 7 milioni di euro per il prestito, mentre la Fiorentina pensa a 2,5 milioni. La distanza rimane, ma si continua a lavorare per limarla.

CONDIVIDI
Nato nel 96' nella città "Superba per uomini e per mura" il destino mi ha concesso di innamorarmi del calcio, e quindi del Genoa. Grande appassionato di sport in generale, studio Giurisprudenza all'università di Genova e provo a raccontare il calcio, una parola alla volta, un'emozione dopo l'altra.