Fiorentina, Lo Faso: “Operazione riuscita, in tanti hanno dimostrato affetto”

Dopo il brutto infortunio alla testa del perone, Simone Lo Faso, attaccante classe ’98 della Fiorentina, si è operato stamane a Roma per la riduzione della frattura.

Subito sono arrivati messaggi di vicinanza al giovane centravanti infortunato, che ha tenuto a ringraziare tramite il proprio profilo Instagram coloro i quali hanno mostrato supporto:

“Tutto ok, operazione riuscita. Siete stati in tanti a dimostrarmi il vostro affetto… ho cercato di ringraziarvi uno a uno”. 

Questo 2018 non lo dimenticherò mai, non è stato un anno facile a causa di due date che difficilmente scorderò. Il 4 Marzo un dolore incolmabile per la scomparsa di un mio caro compagno ma soprattutto di un amico….!! E poi il 10 aprile, frattura del perone. Tanta rabbia e tanta amarezza ma che di sicuro trasformerò in forza mentale e dedizione per quello che più mi piace fare! Queste esperienze ti insegnano tantissimo, a crescere come uomo prima di tutto. Ho avuto molta pazienza e non sarà di certo un piccolo incidente di percorso a rovinare tutto. Ma la nota più positiva è questa squadra, fatta di persone fantastiche prima che giocatori, con un grande carattere. C’è tanto da imparare qui! E poi una città così bella, tanto da farmi sentire importante anche con così poco fatto. Siete tantissimi e mi riempie il cuore di gioia sapere che siete così tanto affezionati a me! Il campionato per me è finito, ma per NOI no!! C’è ancora un ultimo sforzo da fare per raggiungere l’obbiettivo prefissato ad inizio anno. Grazie ancora a tutti i tifosi viola, ai palermitani che sono sempre nel mio cuore e alla gente che anche con un piccolo commento è riuscita a strapparmi un sorriso!

A post shared by Simone Lo Faso (@simonelofaso) on

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.