Fiorentina, l’ex Faccenda: “Alla Viola mancano i gol di Simeone e la creatività di Pjaca”

Simeone

La Fiorentina ed i suoi talenti più cristallini non stanno vivendo un momento particolarmente buono di stagione. Oltre a Simeone, chi sta sorprendendo di più per rendimento negativo è Marko Pjaca: il croato, arrivato quest’estate dalla Juventus, era considerato da molti, appena arrivato a Firenze, come una delle stelle su cui doveva puntare la Viola per disputare una grande stagione.

A causa di un rendimento però non proficuo e ad una condizione fisica non ideale, il suo talento fatica a sbocciare. A tal proposito ha parlato ai microfoni di Lady Radio l’ex giocatore della Fiorentina, Mario Faccenda, analizzando sia il rendimento del croato che della squadra di Stefano Pioli in stagione.

Di seguito le sue parole: “Ero presente a Frosinone, quando sono uscito si vinceva 1-0 poi in macchina ho sentito il boato per il gol loro al 90′. Peccato, si potevano ottenere tre punti, il pareggio è stato frutto di un euro gol. La squadra sta bene, è organizzata, c’è un buon possesso palla, forse manca un pizzico di precisione. Mancano i gol di Simeone, soprattutto. Pjaca? Viene da un grosso infortunio e quando rientri non è mai facile. L’ho visto e mi sembra ancora indietro, si vede che non sta bene. Lo conoscevo ed era tutto un altro giocatore. Spero che possa tornare in forma il prima possibile”.

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.