L’ormai ex difensore e capitano della Fiorentina Gonzalo Rodriguez è tornato a parlare della situazione in casa viola in un’intervista a La Nazione. Queste le sue parole, riportate da Calciomercato.com:

“Non potrò mai parlare male della Fiorentina, vi voglio bene. Vorrei dire ai tifosi di non mettere da parte la loro passione, devono andare allo stadio per la maglia, per quello che rappresenta la Fiorentina, per i loro figli, per le persone a cui vogliono bene e che insieme a loro amano il calcio. Alla fine i giocatori passano, le società anche, un tifoso invece resta tifoso tutta la vita. Mi raccomando”.

SPAZIO AI RICORDI“Tante cose belle. Ma anche il rimpianto di non aver vinto. La squadra del primo anno era incredibile, avevamo Cuadrado, Pizarro, Jovetic… E invece per un motivo o l’altro non ci siamo tolti la soddisfazione di un trofeo. Fra noi ne parlavano sempre, continuamente, era quasi un’ossessione”.

BORJA VALERO E BERNARDESCHI“Bernardeschi? Immagino che tutti vogliano crescere calcisticamente, certo che ci sono squadre in cui i tifosi non vorrebbero che un giocatore viola andasse. Forse Berna avrebbe potuto restare un altro anno, ma ognuno sa le cose che deve fare e qual è il momento giusto per prendere certe decisioni. Borja? Ho sentito il famoso whatsapp. Ho trovato sincerità assoluta da parte sua, ha sbagliato chi ha diffuso una confessione privata. Si sentiva comunque che Borja parlava con il cuore, mi dispiace che abbia vissuto una situazione così conflittuale, perché so quanto ama Firenze”.


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008