La leggenda e club manager della Fiorentina, Giancarlo Antognoni, ha parlato ai media di fair-play in occasione del ‘Premio Menarini’:

“Diciamo che il comportamento deve essere sempre lineare e giusto. Poi nello sport sono tante le cose che uno deve fare nei confronti dell’avversario, peccato che talvolta qualcosa non viene fatto nel modo giusto. Gli atleti e gli ex atleti che sono presenti stasera hanno fatto tante ‘opere’ di fairplay. Io spesso ho subito falli in carriera, ma in questo caso mi sento in debito nei confronti degli avversari. Occorre rispettare il prossimo e anche il ‘nemico’. Credo che questo, insieme all’aiuto del prossimo e del bisognoso, sia il valore del fairplay.

Sulla Fiorentina: Le nuove maglie? Sono belle e di quattro colori importanti per Firenze. Quella viola rimane la priorità ma poi quando vai in trasferta saremo ben rappresentati. Chi indosserà le maglie non si sa, qualcuno andrà via, però quelli che arriveranno saranno abbastanza di valore. Poi oggi, come dicono a volte i tifosi, ‘solo la maglia’, non si può pensare che un giocatore resti 10 anni con la stessa maglia. Ritiro? Dopo tanti anni, minimo 16 anni, ritornarci in età avanzata magari fa bene, visto che sarà fresco. I consigli? Ci saranno nuovi giocatori, ragazzi giovani e avranno bisogno di essere guidati e cercherò di dare il mio contributo come ho sempre cercato di fare”.

CONDIVIDI
Tifosissimo del Milan! Oltre al calcio, appassionato di Formula 1, Basket, Tennis e Ciclismo. Uno dei redattori all'interno di Fanta90. Gestisce la rubrica dedicata al calcio spagnolo: LaLiga Futbòl.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008