Giancarlo Antognoni, club manager della Fiorentina, è intervenuto ai microfoni di Premium Sport nel pre partita della gara con l’Atalanta.

Pioli? Oltre ad aver acquistato giocatori giovani ed importanti, abbiamo preso un allenatore perfetto per la nostra rosa. Miglior scelta non si poteva fare. La gara con la Juventus? Davanti non abbiamo osato, dobbiamo migliorare da questo punto di vista, anche se l’Atalanta è una squadra ostica. Thereau? È un giocatore duttile e quando ha la palla non la perde mai. È un giocatore che serviva molto alla Fiorentina, soprattutto per non lasciare da solo Simeone.

Viola nuovamente in Champions? L’obiettivo a lunga scadenza è questo, però c’è molta concorrenza. Club in vendita? Noi non pensiamo a questo, c’è una proprietà che parlerà di questo. Io penso solo alla partita. Chiesa? Ha fatto un gol simile a quelli che faceva suo padre. È un giocatore universale, la Fiorentina se lo tiene ben stretto. Lo vogliamo blindare, anche se oggi non è facile. Basta vedere l’esempio Neymar. Bernardeschi? È venuto a salutare i suoi ex compagni al termine della gara, è un passo importante per lui. Sta giocando poco, ma piano piano riuscirà a conquistare il posto, perché è un giocatore davvero forte”.

CONDIVIDI