Borja Valero, centrocampista della Fiorentina, è intervenuto ai microfoni di Radio MARCA per parlare principalmente della finale di Champions League che si terrà il 3 giugno a Cardiff e che vedrà affrontarsi Juventus e Real Madrid.

Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com: “Siamo in vacanza, resterò qua ancora un paio di giorni prima di partire”.

La finale di Champions? “Sicuramente faccio il tifo per il Real, visto che sono cresciuto proprio con la camiseta blanca. E poi la Juventus a Firenze è vista come ‘il nemico’, quindi speriamo che il Real possa conquistare la sua dodicesima Champions. Il campionato della Fiorentina? Ci sono stati alti e bassi in questa stagione, purtroppo non siamo riusciti a qualificarci alla prossima Europa League che per noi era un obiettivo importante. Ora pensiamo al futuro in maniera positiva. Futuro? Ho ancora due anni di contratto, la mia famiglia è felice qua e io sono tranquillo. Per questo dico che giocherò qua ancora per due anni, poi vedremo cosa succederà”.

Joaquin? “Mi manca molto, ci faceva ridere ed era un uomo chiave per lo spogliatoio”.

La Juventus? “Non saprei fare delle percentuali di vittoria, loro sono in un buon momento ma noi siamo stati una delle poche squadre in grado di batterli negli ultimi anni. Sono una squadra molto compatta, giocano come un blocco unico e hanno giocatori di grande talento, di certo per il Real non sarà semplice. Hanno lavorato benissimo negli ultimi anni e questa estate hanno comprato i migliori giocatori della seconda e della terza del campionato, ovvero Higuain e Pjanic, oltre a quelli che già c’erano come Dybala”.

Il ‘Catenaccio’ all’italiana? “E’ un po’ un mito quello del catenaccio, giocando qua vedo le cose in maniera differente anche se è vero che si dedica tanto tempo al lavoro tattico e proprio per questo le squadre difendono molto bene”.

Chi i più in forma della Juve? “Oltre alla difesa, che gioca insieme da anni ed è il punto forte della squadra, dico Dybala”.

Higuain? “Sicuramente sarà speciale, avrà tantissimi ricordi. Credo che sarà un grosso pericolo per il Real, è in un momento importante della sua carriera e sta segnando tantissimi gol. Isco o Bale? Nessuno conosce meglio la squadra di Zidane e dovremo rispettare le sue decisioni. Isco è in un grande momento, è riuscito a caricarsi la squadra sulle spalle”.

Il Real? “Il Real Madrid è sempre il Real Madrid, ora stanno facendo un grandissimo calcio grazie al centrocampo con Casemiro, Kroos, Modric e Isco e questo mi piace molto. Poi, ovviamente, il potenziale offensivo con Cristiano Ronaldo e Benzema. Che finale mi aspetto? Una partita molto combattuta, sicuramente. Il Real proverà a fare il suo gioco offensivo, la Juve si difenderà bene e utilizzerà le ripartenze. E’ così che potrà far male al Real, perché i Blancos lasciano alcuni spazi e la Juve può colpire”.

I tifosi della Juve in Italia? “I sostenitori bianconeri vengono quasi tutti da fuori Torino, in città tifano per il Toro”.

Dove vedrò la partita? “Non sarò a Madrid, sarò già in vacanza. Probabilmente sarò in spiaggia, mi cercherò un bel posto per vedere la partita sperando che vinca il Real e che possa fare la storia”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008