FIGC, Costacurta: “Vogliamo fare le squadre B. Tanti talenti dell’U21 saranno nella Nazionale maggiore”

Costacurta

Alessandro Costacurta, vice commissario federale, è stato intercettato dai microfoni di RaiSport nel corso dell’intervallo di Italia-Norvegia U21, match che sancisce il debutto di Alberico Evani sulla panchina della suddetta categoria.

Ecco di seguito le parole dell’ex opinionista di SkySport, riportate dalla redazione di Tuttomercatoweb, il quale è partito dalla prima frazione disputata dalle due selezioni: “Mi è piaciuta la squadra in questo primo tempo, è stata propositiva ed aggressiva. Qualche giocata bellissima di quei talenti che abbiamo la fortuna di avere. Sono molto contento”.

Su Evani: “Conosce benissimo questi ragazzi e si vede. Parla poco, li ha avuti in passato e quindi sa come farsi capire. E’ tutto positivo, gol che non è arrivato a parte.

La promozione di Di Biagio ha lasciato una struttura. “La struttura federale è molto buona, e lo si vede dalle nostre Under. Stiamo cercando di favorire qualche strumento in più per permettere a chi gioca di meno di farsi vedere”.

Le seconde squadre non arrivano. “E’ vero, nessuno ce l’ha fatto tra chi ci ha lavorato. Noi come commissari crediamo di riuscirci”.

Sui talenti azzurri. “Ci sono tanti ragazzi che vedremo nella Nazionale A. In quest’Under 21 ci sono tanti giocatori titolari nelle nostre squadre, questo è un bene perché si vede che hanno tanti minuti nelle gambe”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall'infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese. Sogni? Diventare un rinomato scrittore, necessariamente felice.