FIFA, Infantino: “Mondiali a 48 nazionali nel 2022? Perché no, ci stiamo lavorando”

Gianni Infantino

E’ ormai già da un po’ di tempo che si aggira negli uffici della FIFA l’idea di espandere la FIFA World Cup, competizione mondiale per le nazionali che, a partire dall’edizione del 2022, potrebbe arrivare ad avere 48 squadre

I Mondiali rappresentano ormai da decenni l’evento calcistico, ma anche sportivo in generale, più seguito il tutto il mondo, motivo per il quale rivoluzionarlo in tal modo risulterebbe essere qualcosa di importante. 

Proprio di tutto ciò ha parlato il presidente dello stesso organo calcistico, Gianni Infantino, presente al congresso della AFC (Asian Football Confederation) per il 2018. 

L’italo svizzero ha affermato che, nonostante l’ampliamento delle nazionali partecipanti sia previsto il 2026, sta già lavorando, insieme ai suoi colleghi, con i qatarioti per anticipare questa modifica al format del campionato mondiale ed apportarla all’edizione del 2022. 

Ecco le parole di Infantino, riportate da SportMediaset:

“Mondiale a 48 nazionali nel 2022? Perchè no. Stiamo discutendo con i nostri amici del Qatar e speriamo che ciò possa accadere. E se no, ci avremo provato. Dobbiamo sempre cercare di fare le cose nel modo migliore. Tutto sarà deciso prima dell’inizio delle qualificazioni, quindi all’inizio dell’anno prossimo”.

CONDIVIDI