Il produttore associato di Ea Sports Sam Rivera ha svelato alcune novità che verranno introdotte su FIFA 18, il gioco di simulazione calcistica in uscita il prossimo 29 di Settembre.

Innanzitutto cambierà l’uomo copertina, su cui comparirà il pallone d’oro Cristiano Ronaldo. 

Le Leggende, che per tre anni sono state un’esclusiva di Xbox, verranno introdotte anche su PlayStation. Cambieranno il loro nome in “Icone” e tra loro ci sarà anche Ronaldo, ex fenomeno si Inter, Milan, Real Madrid e Barcellona.

Queste le parole di Rivera: “È un gioco dove ci sarà un’immersione emozionale, una connessione diretta con il videogame che crei un’esperienza molto divertente nel giocarlo. È il nostro secondo anno con il motore Frostbite, che ci ha permesso di dare un maggiore sviluppo ai dettagli e la giocabilità. Il salto tra FIFA 16 e FIFA 17 sotto questo punto di vista è stato molto grande, ma quello tra FIFA 17 e FIFA 18 lo sarà ancora di più. Il 29 settembre tutti potranno giocarci e la Demo sarà disponibile circa 3 settimane prima: è davvero un gran gioco. C’è il ritorno di Alex Hunter, in “The Journey”. Ci saranno molte cose nuove, viaggerà in diverse parti del mondo, anche se non posso dire ancora quali. Avrà degli incontri con molti altri giocatori professionisti nel corso della sua storia e si potrà giocare anche con altri uomini oltre che con Alex Hunter. Ci saranno molte cose da sperimentare nella seconda parte della sua carriera. Sarà un sistema completamente nuovo per il dribbling, molto più divertente e con una risposta più rapida. Pertanto tu puoi decidere cosa vuoi fare anche nel piccolo passo: per intenderci, basta vedere come il giocatore si allunga per arrivare sul pallone e guadagnare maggior velocità. Ci sono molte cose in più, come ad esempio un nuovo sistema di posizionamento dei giocatori sul campo, si coordinano per decidere dove andare e dare il loro aiuto per darti un passaggio sicuro per non perdere la palla, ma anche per fare una diagonale difensiva o smarcarsi per ricevere il pallone. Tutto questo genera più movimento, crea più spazi e una miglior possibilità di sfruttare la profondità”. Le parole riportate da Fox Sports.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008