FEYENOORD (4-3-3): Vermeer 6.5; Nieuwkoop 6.5 (75′ St. Juste 6.5), van Beek 7, Tapia 7, Malacia 6; Amrabat 6.5, Toornstra 6.5, Vilhena 6; Berghuis 6 (71′ Larsson 6), Jorgensen 7, Boetius 6.5. All. van Bronckhorst

NAPOLI (4-3-3): Reina 5; Hysaj 6, Albiol 5, Koulibaly 5.5, Maggio 6 (64′ Mario Rui 6); Diawara 6, Hamsik 5, Allan 5.5 (59′ Rog 6.5); Zielinski 6.5, Mertens 5, Callejon 6.5 (74′ Ounas 6.5). All. Sarri

ANALISI DELLA PARTITA

Pronti, via ed il Napoli passa subito in vantaggio al secondo minuto: schema su calcio di punizione, sponda di Albiol per Mertens disturbato da Toornstra, arriva Zielinski che da due passi non può sbagliare. Il Feyenoord prova a rispondere: Boetius ci prova da fuori, il pallone non trova lo specchio della porta. Ancora Napoli con Hamsik che dialoga con Mertens, il belga a tu per tu con Vermeer si fa murare il tiro sul primo palo. Ennesima occasione azzurra al 19′: Mertens vede il solito taglio di Callejon, Vermeer la devia, ma la palla viaggia verso la porta, dove Hamsik non riesce ad arrivare in tempo, anticipato da Tapia in spaccata. Al 33′ arriva la doccia fredda per il Napoli: Berghius dalla destra crossa al centro dove Jorgensen stacca di testa anticipando Albiol e insaccando nella rete di Reina, rimasto immobile. Le squadre vanno negli spogliatoi senza recupero. Secondo tempo che parte senza troppe emozioni: la prima occasione capita al Napoli al 55′, con Allan pescato da Mertens tra le linee, anticipato di poco da Vermeer in uscita. E’ proprio il brasiliano ad uscire per il primo cambio del Napoli: entra Rog al suo posto. Partita molto fisica, giocata soprattutto a centrocampo, con poche occasioni e spunti offensivi. Spunto per Zielinski al 73′: sugli sviluppi di una rimessa laterale il polacco ruba palla e prova il tiro, di poco a lato. Al 77′ grande palla in verticale di Ounas appena entrato per Mertens, chiuso bene da Vermeer: sembra entrato bene l’algerino in partita. All’83’ Vilhena a gioco fermo interviene duro su Ounas: per l’arbitro non ci sono dubbi, è doppio giallo, Feyenoord in 10 a sette minuti dal termine. Il risultato cambia, ma non a favore del Napoli: nei minuti di recupero sugli sviluppi di calcio d’angolo St Juste di testa insacca ancora Reina, per i primi 3 punti del Feyenoord in Champions League.

ARBITRO: Michael Oliver (ENG)

MARCATORI: Zielinski 2′ (NAP), Jorgensen 33′ (FEY)

AMMONITI: Vilhena 28′ (FEY), Mertens 79′ (NAP), St Juste 80′ (FEY)

ESPULSI: Vilhena 83′ (NAP)

NOTE: Nessun minuto di recupero nel primo tempo. 3 minuti di recupero nel secondo tempo.

TOP 90ESIMO – Jorgensen 7: Gol decisivo che permette ai tifosi olandesi di far partire la festa per il primo punto in Champions. Stacco di testa imperioso che non lascia scampo nè ad Albiol nè a Reina.

FLOP 90ESIMO – Hamsik 5: Da lui ci si aspetterebbe molto di più. Ennesima partita sottotono, tanti passaggi sbagliati e prestazione opaca.

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008