Euro 2021: in cinque hanno una seconda possibilità di giocare l’Europeo

La decisione, inevitabile, della UEFA di rinviare al prossimo anno l’Europeo previsto per giugno 2020, ha fatto tirare un sospiro di sollievo a quei commissari tecnici che si preparavano ad affrontare la 16esima massima competizione continentale senza alcuni elementi imprescindibili per la loro selezione. Vediamo nel dettaglio chi, e quale Nazionale, ha tratto beneficio dal posticipo di Euro2020.


Nicolò Zaniolo giocherà l’Europeo con l’Italia

Il 12 gennaio, durante Roma-Juventus, Zaniolo usciva dal campo in barella dopo un contrasto con De Ligt: il trequartista giallorosso, che conta finora 5 presenze e 2 gol con la maglia della Nazionale maggiore, avrebbe saltato il suo primo Europeo a causa della rottura del legamento crociato e della lesione al menisco sullo stesso ginocchio, lasciando Roberto Mancini senza uno dei papabili titolari del suo 4-3-3.

Marcus Rashford giocherà l’Europeo con l’Inghilterra

Nel 2020 ha collezionato appena 5 partite: fermo da metà gennaio a causa di diversi problemi alla schiena, c’era più di una possibilità che per l’Europeo il CT Southgate non potesse convocare Marcus Rashford, visto lo stop che lo stava tenendo lontano dai campi. Non solo: il commissario tecnico inglese avrebbe dovuto fare i conti anche con un Harry Kane fuori forma, il quale ha accumulato nell’anno corrente appena 75 minuti, tra l’altro nel primo giorno di gennaio. Più di un grattacapo in meno, dunque, per il manager anglosassone.

Eden Hazard giocherà l’Europeo con il Belgio

Dopo uno stop di 83 giorni, il fuoriclasse belga era tornato in campo il 16 di febbraio per risollevare una stagione, la prima a Madrid, piuttosto grigia. Appena sei giorni dopo, però, un’altra batosta: durante il match di ritorno in Liga in casa del Levante, Hazard esce zoppicante e l’esito degli esami lascia pochi dubbi sui tempi di recupero. La microfrattura della tibia terrebbe Hazard lontano dal Bernabeu orientativamente fino al 31 maggio, mettendo in dubbio un suo utilizzo per Euro2020. Tira un sospiro di sollievo il CT Roberto Martinez, che dovrebbe avere a disposizione l’ex Chelsea per l’impegno continentale.

Merih Demiral giocherà l’Europeo con la Turchia

Anche il giovane difensore juventino era andato KO nella sfida dell’Olimpico contro la Roma, riportando, come Zaniolo, la lesione del legamento crociato sinistro per Demiral. Operato il 14 gennaio, il turco, che aveva giocato tutte le partite delle qualificazioni, rientrerà in campo per allenarsi tra giugno e luglio.

Jukka Raittala giocherà l’Europeo con la Finlandia

Raitala colleziona 51 presenze in Nazionale maggiore, di cui 43 da titolare, ma a distanza di 11 anni dall’esordio lo slot delle apparizioni in Europeo è ancora vuoto. L’occasione poteva presentarsi quest’anno, a 31 anni, ma una frattura della tibia durante il match di ritorno degli ottavi di CONCACAF Champions League aveva fatto perdere quasi totalmente le speranze al terzino e capitano del Montreal Impact allenato da Thierry Henry.

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008