Intervenuto ai nostri microfoni in esclusiva Gianni Di Marzio ha fatto il punto sul calciomercato e su alcuni dei temi più importanti della settimana. Ecco le sue parole:

Il Napoli è riuscito a blindare alcuni tra i suoi migliori calciatori mentre un calciatore ancora in bilico per la prossima stagione è Pepe Reina. Riconfermare il portiere spagnolo deve essere fondamentale secondo lei?

“Intanto il Napoli ha blindato giocatori importanti come Mertens ed Insigne, e questo è importante perchè non bisogna pensare solo al portiere, ma che c’è da migliorare tutta la squadra a livello qualitativo, in modo da accorciare il gap con la Juventus.
Quindi anche se la squadra di quest’anno, sopratutto nel girone di ritorno, ha dimostrato di poter essere competitiva per lo scudetto, il campionato prossimo sarà un campionato completamente diverso, perchè si stanno rinforzando tutte, dalla Juventus al Milan, per cui anche il Napoli deve riuscire a rinforzarsi.
Reina è un portiere importante perchè sa giocare con i piedi, ha buone doti ed è un leader nello spogliatoio, quindi o il Napoli lo tiene, oppure è necessario trovare un’alternativa importante accompagnata da un giovane”.

Tra gli obiettivi per la prossima stagione sono circolati i nomi di Berenguer ed Ounas. Pensa che siano i nomi giusti per puntare alla vittoria nella prossima stagione?

“Il Napoli ha ormai deciso di fare un percorso fondato sui giovani, e fino a questo momento è parso un percorso vincente. Però, credo, che per poter arrivare al salto di qualità servano decisioni di mercato importanti con giocatori di grandi qualità che abbiano uno spessore internazionale. Questo è un fatto scontato, perchè basta guardarsi in giro. La stessa Juve per arrivare in finale di Champions League è andata a prendere Dani Alves e l’anno scorso Khedira, giocatori di grande spessore internazionale con titoli importanti alle spalle che sanno come trascinare i giocatori di una squadra. Credo che il Napoli abbia assolutamente bisogno di questi uomini leader. Sicuramente la difesa dovrebbe essere il primo reparto da migliorare in questo senso, visto che quest’anno è stato un po’ il tallone d’achille”.

Negli ultimi giorni è esploso il caso Donnarumma con il calciatore che sta ricevendo numerose critiche: cosa pensa della scelta del giocatore di non rinnovare nel club che l’ha lanciato?

“Credo che in questo caso la scelta non fosse del giocatore, ma dell’agente che avrà avuto i suoi motivi per non rinnovare. Bisognerebbe sapere esattamente cosa c’è stato nel comportamento di entrambe le parti. Resta il fatto che Donnarumma si è affidato completamente al suo agente che crede di avere l’oro nelle mani e che cerca di portare a casa quanto più è possibile a livello contrattuale. Se pensa realmente di poterlo cedere al Real Madrid dove nei prossimi dieci anni potrà vincere tre o quattro Champions League, visti i precedenti della squadra spagnola che permettono di ambire a questo, Raiola avrà fatto i suoi interessi. Rimane il fatto che sul piano etico non è bello che il Milan perda un giocatore così importante come Donnarumma, anche se il giocatore andava bloccato prima, già quando c’era Galliani”.

 

Ringraziamo il signor Gianni Di Marzio per l’intervista.

CONDIVIDI
Nato nel 96' nella città "Superba per uomini e per mura" il destino mi ha concesso di innamorarmi del calcio, e quindi del Genoa. Grande appassionato di sport in generale, studio Giurisprudenza all'università di Genova e provo a raccontare il calcio, una parola alla volta, un'emozione dopo l'altra.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008