#EntellaEmpoli, Boscaglia: “Contento della partita, ma nel finale potevamo fare meglio”

Boscaglia Entella
Boscaglia Entella

L’allenatore della Virtus Entella Roberto Boscaglia è intervenuto in conferenza stampa nel post partita del match di Serie B vinto per 2-0 contro l’Empoli.

Di seguito le sue parole.

Sulla partita –Negli ultimi minuti dovevamo gestire meglio la partita, contro una squadra che perdeva 2-0 e con un uomo in meno. Dovevamo essere più bravi a tenere il possesso palla lontano dalla nostra porta, ma non l’abbiamo fatto. Va detto però che, a parte in una occasione, non abbiamo patito grandi rischi.

Per il resto partita giocata con grande intensità e aggressività, andando a lavorare su quelle dinamiche che loro soffrono e su quelle che sanno fare meglio, come non dare punti di riferimento, aggredendo i portatori di palla“.

Sul pressing alto e le seconde palle –Tutta la squadra ha fatto bene, però se in queste partite gli attaccanti non si sacrificano tutto diventa più difficile. Il loro merito è che hanno tenuto la squadra sempre molto corta, recuperando così le seconde palle, abbiamo vinto molti contrasti. Nel calcio di oggi gli attaccanti devono lavorare molto, soprattutto in un campionato come la Serie B”.

Sulla Morra da titolare –Alcuni dettagli, non è stata una decisione facile. Pensavo che Claudio potesse darci più fisicità e così è stato. Abbiamo perso un po’ di profondità ma abbiamo lavorato molto sulle seconde palle e sulla fisicità“.

Su Coppolaro –In settimana ha avuto un po’ di nausea, probabilmente stava covando un virus, oggi all’intervallo gli girava la testa, nasce tutto da lì“.

Sulla classifica –Guardiamo alla prossima partita. Quando andavamo male non mi sono demoralizzato perché la squadra faceva bene, quindi oggi non mi esalto. È un campionato ancora lungo e a gennaio cambierà ancora, dunque restiamo felici e sereni. Il nostro obiettivo dobbiamo ancora centrarlo, dopo parleremo del resto“.

CONDIVIDI
Capo-redattore di Novantesimo.com. Cresciuto nel calcio di fine anni '90 e inizio 2000, l'amore per lo sport è scoccato fin da subito. La mia passione si divide tra calcio, economia e storia, che porto avanti con €uroGoal e Storie Di Calcio.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008