Entella, Catellani: “Obiettivo 50 punti, Carvalho potrebbe dare una mano”

Lo scout e membro dello staff della Virtus Entella, impegnata sabato alle 15 per la sfida casalinga contro il Cesena, Andrea Catellani è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per rispondere alle domande riguardanti l’andamento della squadra quest’anno, la crescita dei giovani a disposizione di mister Castorina.

Sugli ultimi risultati ottenuti dalla squadra: “Credo che le tre sconfitte recenti siano arrivate contro le prime forze della classe, vanno valutate a tutto tondo. L’Entella meritava di perdere solo una gara, le altre no. Ora bisogna vincere sabato, l’obiettivo è quello di raggiungere i 50 punti. Poi bisognerà costruire un percorso regolare.”

Sulla classifica di Serie B, che attualmente vede solo 8 punti di distanza tra la capolista Palermo e l’Entella 18esimo: “Per me è importante la regolarità, affrontando ogni gara con l’obiettivo di portare a casa dei punti. Facendo questo, arriveremo lontano perché l’organico è ottimo. Con la continuità, potremo toglierci grandi soddisfazioni.”

Un nome del settore giovanile che potrebbe dare una mano in prima squadra: “Credo che Mota Carvalho sia in grado di fare bene con i grandi, è un classe ’98 e ha già collezionato qualche presenza con la prima squadra. Può dare tanto alla società. Tra i giovani, è quello pronto per esplodere e fare la differenza”.

Sul rapporto con Castorina e gli altri collaboratori: “Mi sto trovando molto bene con tutti, lavoro con professionisti che mi aiutano a crescere sotto ogni aspetto. Non ho ancora definito bene il mio futuro, Matteazzi e Superbi sono dei maestri per me e provo a rubare qualche segreto ogni giorno. Il rapporto con Castorina è eccezionale, è una grande persona”.

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.