Roberto Boscaglia
, allenatore della Virtus Entella, ha parlato al sito ufficiale del club della possibile riammissione dello stesso in Serie B.

Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com: “Sta diventando complicato gestire questa situazione, non c’è un obiettivo, non c’è una data per programmare. È difficile non solo dal punto di vista tecnico e tattico, ma anche e soprattutto dal punto di vista mentale. Ogni giorno ci si inventa qualcosa per tenere i ragazzi sul pezzo.

Non è facile, ma ci proviamo. Ovviamente come nessuno siamo stati costruiti per giocare ogni tre giorni. Non faccio vittimismo, non è nelle mie corde, ma bisogna capire che non è possibile prolungare ancora questa agonia. La rosa è buona ma non si possono giocare quindici partite in sei settimane.

L’umore è buono, il Collegio di Garanzia sappiamo cosa ha dichiarato, siamo abbastanza sereni, il problema è che non c’è una data definitiva. Devo dire che nonostante la situazione i ragazzi stanno rispondendo bene, lavorando sodo.

Ma soprattutto qualcuno ci deve dare risposte, soprattutto la Figc, che è stata sollecitata dallo stesso Collegio, prendendo atto e riammettendo la squadra in B. Poi quando ci sarà il ricorso si vedrà, ma intanto fateci giocare”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, nel 2021 si laurea in giurisprudenza. Ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore". Attualmente frequenta un master presso la 24OreBusinessSchool.