Alfredo Aglietti, allenatore della Virtus Entella, ha parlato quest’oggi ai microfoni di Entellatube.

Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com: “Io qui ho incontrato delle persone che mi hanno dato fiducia e tutt’ora sento ancora fiducia. Quest’anno la squadra è più forte che in passato, c’è una rosa con valori importanti anche se i nomi non bastano ovviamente. Se prendo la rosa di altre squadre credo che l’Entella possa stare nella parte sinistra della classifica. Serve un pizzico di presunzione di poter risalire la china e fare bene.

Mi aspetto di fare risultato fin da Avellino, ma percepisco sensazioni positive attorno a me vedendo i ragazzi lavorare e vedendo le loro facce. È curioso il fatto che si riparta dalla stessa prima trasferta che giocai al primo anno qui. Ho la sensazione che si potrà fare molto bene. L’ambiente di Chiavari è straordinario, ma non è quello che ti permette di avere 30mila spettatori allo stadio e sotto questo aspetto servirà una mentalità e un modo di attaccare le partite in maniera diversa.

Non ho paura di rischiare, uno dei motivi per cui parlo del valore della rosa è perché se fosse stato diverso ci avrei pensato di più, ma sarei comunque tornato, proprio perché qui avevo fatto bene e il livello era alto. Nessuno deve avere paura di mettersi in gioco e di lottare, se poi le cose non andranno come dovevano andare pazienza, ma ci avremmo comunque provato”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008