Daniele Croce, centrocampista e capitano dell’Empoli, ai microfoni di Sky Sport ha commentato così la vittoria contro il Bologna: “In gol i meno giovani? Diciamo che l’esperienza può averci aiutato (ridr, ndr). Abbiamo già passato questi momenti e sappiamo cosa bisogna mettere in campo. Era da un po’ che non segnavo, sono contentissimo per il gol di oggi perché è importantissimo. Attaccanti? Negli ultimi anni abbiamo centrato la salvezza anche grazie a loro. Quest’anno hanno fatto qualche gol in meno, ma svolgendo un altro tipo di lavoro. Chiaro che con qualche gol in più saremmo stati tutti più contenti”.

Su Sarri, suo vecchio allenatore: “Le sue parole mi fanno piacere. Sono consapevole della stima nei miei confronti, siamo stati insieme tanti anni e me lo ha detto tante volte. Non penso di essere da top team. Se immaginavo un Napoli così? L’unico rischio era l’inizio, lui aveva bisogno di tempo. Ora i partenopei giocano il miglior calcio in Italia sicuro e forse anche in Europa. Sono stati bravi a dargli il tempo necessario, ora i frutti si vedono: è un tecnico troppo preparato e merita tutto questo”.

CONDIVIDI
Ama il calcio in ogni sua forma, che sia su erba, in spiaggia, in un palazzetto, a 5, a 11 o anche quello "da divano" su FIFA.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008