Si è appena conclusa la sfida del Castellani tra Empoli e Atalanta, valida per la 37^giornata del campionato di Serie A Tim 2016/17. Motivazioni totalmente diverse per le due compagini in campo, che però non sono risultate affatto decisive, dato che ad uscire vincitori sono stati i ragazzi di Gasperini, già qualificati in Europa League e con la testa libera da pensieri a differenza degli uomini di Martusciello, coinvolti in una lotta salvezza che si risolverà all’ultima giornata. A decidere la gara un bel gol del solito Papu Gomez arrivato al 13′.

La prima iniziativa della gara è da parte del Papu Gomez, che al 9′ trova una velenosa conclusione che viene però deviata e disinnescata: è soltanto il preludio di ciò che accadrà quattro minuti dopo, quando al 13′ il solito attaccante argentino effettua un doppio dribbling al limite dell’area concludendo velleitariamente, ma un indeciso Skorupski si fa sorprendere clamorosamente, portando la Dea in vantaggio per 0-1. Una partita fino a quel momento molto combattuta ma corretta vede il signor Paolo Valeri estrarre due gialli al 24′ per condotta antisportiva, rispettivamente a Pasqual e Conti. Il monologo della gara è Empoli ad attaccare cercando disperatamente la rete del pareggio e ospiti a difendersi (coppia centrale Caldara-Masiello oggi perfetta) e a ripartire in contropiede sfruttando la velocità degli esterni e l’imprevedibilità del loro numero 10. Al 34′ Martusciello cambia un Buchel molto deludente con Diousse: sostituzione che sa tanto di bocciatura.

Seconda frazione di gara che si apre con gli ospiti in avanti: al 54′ altra occasione sui piedi di Papu Gomez, che non riesce però a raddoppiare. Al minuto 59′ occasionassima Empoli, con El Kaddouri che si divora una clamorosa rete da due passi. Stessa sorta quattro minuti dopo a Pucciarelli, che al 63′ fallisce l’appuntamento con il gol da distanza ravvicinata. Al 75′ disattenzione difensiva da parte di Laurini che però non viene sfruttata dagli ospiti, con Petagna che serve Spinazzola e l’esterno che spreca crossando malamente. All’84’ Conti fallisce il raddoppio, così come Paloschi al 94′, subentrato a Petagna al 78′, che non sfrutta una ghiottissima occasione in uno contro uno con Skorupski. Dea che vola a quota 69 confermandosi sempre più la sorpresa di questo campionato, mentre Empoli che rimane ancorato a quota 32, a +1 dal Crotone oggi sconfitto al Juventus Stadium e a -4 dal Genoa che, vittorioso tra le mura amiche del Ferraris contro il Torino, ha trovato la salvezza con una giornata d’anticipo.

Empoli (4-3-1-2): Skorupski 5; Laurini 5.5, Bellucci 6, Costa 6, Pasqual 5.5; Krunic 5.5 (51′ Dimarco 6), Buchel 5 (34′ Diousse 6), Croce 6; El Kaddouri 5.5; Maccarone 5.5, Pucciarelli 5 (66′ Thiam 5.5). All. Martusciello 5.5

Atalanta (3-4-1-2): Gollini 6; Toloi 6.5, Caldara 6.5, Masiello 6.5; Conti 6, Kessie 6 (71′ Grassi 6), Freuler 6.5, Spinazzola 6.5 (84′ Hateboer sv); Kurtic 6.5; Petagna 6 (78′ Paloschi 5.5), Gomez 7. All. Gasperini 6.5

Marcatori: Gomez 13′ (A)

Ammoniti: Pasqual, Buchel, El Kaddouri (E); Conti, Masiello (A)

Direttore di gara: Sig.Paolo Valeri 6.5

Note:

-Spettatori: 9000 circa

-Recuperi: 0′ e 4′

Top 90esimo – Gomez 7: Ancora lui, sempre lui: stagione a dir poco spettacolare la sua, coronata dalla notizia della convocazione nella selezione argentina arrivata in settimana da parte di Jorge Sampaoli, nuovo commissario tecnico dell’albiceleste. La rete siglata al 13′ dopo un bellissimo dribbling e con la complicità di Skorupski ha regalato altri tre punti ai suoi, portando la Dea a quota 69 e il suo bottino personale a 15 gol in campionato: numeri che potrebbero aumentare dopo l’ultima partita, da giocare in casa contro il Chievo il prossimo 28 maggio.

Flop 90esimo – Skorupski 5: L’estremo difensore polacco, proprietà Roma, ci ha quest’anno abituato a prestazioni di alto livello con cui ha tenuto a galla, di fatto fino all’ultima giornata, le speranze salvezza dei suoi compensando lo scarso cinismo sotto rete dei suoi con parate spesso e volentieri decisive. Bene, è esattamente quello che non è avvenuto oggi: con il suo indecisissimo intervento al 13′ si è fatto sorprendere molto ingenuamente da una conclusione non pericolosissima di Gomez, da fuori area, subendo la rete che ha poi deciso la gara, condannando la compagine empolese a sperare in un risultato positivo all’ultima di campionato per restare in massima serie.

 

CONDIVIDI
Appassionato di sport, malato di calcio. Tifoso del Napoli e del Sorrento. Studente di Medicina. Sogno di diventare medico, di vedere uno Scudetto.. ma mai sei numeri, oh!

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008