Empoli, Pres. Corsi: “Quello della Juve non era rigore, Bennacer ingenuo. Questi episodi rendono i bianconeri più antipatici”

Fabrizio Corsi

Nonostante una buona partita giocata, l’Empoli si è dovuto arrendere alla forza della Juventus, perdendo in casa con un onorevole risultato di 1-2. Il rigore con cui Ronaldo ha momentaneamente pareggiato dopo il gol di Caputo ha però sollevato qualche polemica per il contatto sospetto tra DybalaBennacer c

Il presidente degli azzurri Fabrizio Corsi è tornato sull’episodio ai microfoni di Radio Crc:

“Per me non era rigore, però Bennacer ha fatto un’ingenuità. È un grande giocatore, ma ha fatto un’ingenuità allargando la gamba e mettendo il braccio davanti a Dybala, ma lui aveva già l’idea di cadere. Mi domando perché l’arbitro non sia andato a vedere il VAR come ha fatto con Bonucci. Noi abbiamo fatto il nostro dovere. Sudditanza psicologica? Per me non esiste, Calvarese arbitrò due anni fa Juventus-Empoli e io andai a fargli i complimenti, perché arbitrò benissimo. Ieri non glieli ho fatti. Di sicuro però questi episodi fanno diventare la Juve più antipatica”.

Sulla classifica: “La distanza dalle altre ci preoccupa, ma manca ancora tanto. Mi sembra che tre punti di distacco c’è tempo per recuperarli. L’importante è pulirsi di certe piccole cose, di certe piccole ingenuità”.

Su Zajc e Di Lorenzo: “Se li mettessimo in squadre come Napoli e Inter, entrambi avrebbero lo stesso valore dei loro calciatori”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.