Empoli-Frosinone, parla Andreazzoli: “Stesso obiettivo, esprimerci al meglio”

Empoli

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell’Empoli, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni alla vigilia del match contro il Frosinone:

“Torniamo a Frosinone dopo qualche mese dalla gara dello scorso anni. Gli obiettivi sono sempre i soliti, ovvero provare ad esprimerci al meglio e cercare di vincere la partita, anche se purtroppo ultimamente non ci riusciamo spesso. Partiamo sempre con quell’intenzione, da quando sono arrivato qua non c’è stata mai una volta in cui abbia detto ai ragazzi di giocare per qualcosa di diverso, e non penso di farlo mai: in ogni gara va cercato sempre il massimo dell’espressione, accettando poi quello che è il verdetto del campo. Il Frosinone è una squadra che si è sempre basata su due sistemi di gioco; in settimana abbiamo lavorato su questi per quanto riguarda gli atteggiamenti difensivi poi vedremo domani come si disporranno e noi ci muoveremo di conseguenza. A livello di spirito i ragazzi si sono sempre comportati bene, scendendo in campo con il giusto atteggiamento. Anche domani mi aspetto di vedere il piglio che abbiamo sempre avuto e dimostrato. Anche in questa stagione dove, anche a fronte di avversari importanti, abbiamo sempre giocato con la stessa voglia, provando ad imporci senza timore reverenziale. Ambiente? Me lo aspetto carico, come l’anno scorso, bello e piacevoli. Giocheremo in un bello stadio, con la gente che partecipa molto e tutto ciò può favorire la disputa di una bella gara. Mi aspetto un Frosinone agguerrito, reduce da un lungo ritiro e che inciderà sicuramente. È normale che i punti valgano di più: lo abbiamo detto più volte che sempre di tre punti parliamo, ma quando affronti una diretta avversaria te li giochi contro una concorrente.

Sulla sosta per le Nazionali: Inmolti hanno viaggiato molto, anche se non tutti hanno giocato tantiminuti. Avevo già detto preventivamente che non mi sarebbe piaciutaper tanti motivi e perché toglie un po’ di concentrazione maabbiamo sfruttato questi giorni per risistemare alcune cose eaggiustare determinate situazioni. Sotto esame? Nel ruolo che abbiamoci è richiesta una cosa principalmente, cioè i risultati. Questoperò non vale per la singola partita, ma per un obiettivo più alungo termine. Abbiamo lavorato per portarla dove gli compete estiamo lavorando per mantenercela”.

CONDIVIDI
Direttore Responsabile Frequenza Rossonerazzurra, Blogger AC Milan, collaboratore/inviato per ViverePesaro.it