In questo primo scorcio di campionato c’è un Napoli a due facce. Uno sta ben figurando, sostanzialmente, in campionato, l’altro, invece è incappato in un passo falso all’esordio in Europa League perdendo, in casa, contro l’Az Alkaamar. Ciò che tutti si chiedono è dove può arrivare questo Napoli, che dimensione può assumere. Proviamo a fare un primo parziale bilancio in casa partenopea.

Il cammino del Napoli in Serie A

Nel nostro campionato, nelle 5 gare disputate fino ad ora, i Partenopei hanno ottenuto 4 vittorie ed una sola sconfitta. Ci sarebbe da aprire una postilla sulla singola caduta degli azzurri, formalmente già attribuita, ma che potrebbe essere messa in discussione dal ricorso presentato dalla società dopo i fatti relativi a Juventus-Napoli.

La diatriba su chi avrebbe vietato ai giocatori e allo staff di salire sull’aereo per Torino ha creato due opposte correnti di pensiero ma fondamentalmente siamo tutti sicuri di una cosa. Nel caso in cui sia stato il presidente Aurelio De Laurentiis a vietare alla squadra di salire sul velivolo, a Castel Volturno possono letteralmente mangiarsi le mani. La squadra capace di demolire l’Atalanta il sabato successivo, avrebbe potuto tranquillamente dire la sua in casa della Vecchia Signora apparsa ancora poco brillante e poco affine agli schemi di Pirlo. Certo le partite vanno giocate e ogni partita è una storia a sè ma la sensazione che Osimhen e compagni avrebbero potuto fare bottino pieno è forte.

I numeri raccontano di 12 gol fatti e di sole 4 reti subite, (4 in meno dell’Inter giusto per citare un dettaglio). La sensazione è che la squadra di Gattuso stia acquistando in solidità. L’acquisto di Bakayoko sta contribuendo a rendere il Napoli una squadra compatta. Ruiz, al suo fianco garantisce le geometrie al gioco che punta in avanti verso i 4 moschettieri che hanno il compito di far male. Nel fronte offensivo sicuramente spiccano le note liete di Osimhen e di Lozano che, in questo avvio si stanno ben comportando. Questo Napoli in Italia può costruirsi un futuro roseo.

Il Napoli nelle coppe europee

Nella prima gara del girone il Napoli ha perso in casa per 1 a 0 contro l’Az. Questo risultato ha destato sicuramente scalpore viste anche le condizioni in cui gli olandesi sono scesi a Napoli. I soli 17 giocatori effettivi a disposizione degli ospiti avevano ingolosito, ma la realtà ha presentato il suo conto salato.

Certo, nulla è ancora compromesso ed il destino è nelle mani di Insigne e soci, ma la sensazione è che il Napoli debba ancora decidere dove e come vuole diventare grande.

CONDIVIDI