De Zerbi non ha e non deve avere fretta per il suo futuro

A ridosso della zona Europa, nel campionato di Serie A, si sta consolidando la posizione e, soprattutto, la crescita di una realtà di provincia che sta ben figurando nel massimo campionato: trattasi del Sassuolo. Tra i protagonisti della realtà neroverde troviamo, sicuramente, l’allenatore Roberto De Zerbi.

Da Benevento a Sassuolo: De Zerbi

De Zerbi aveva fatto bene già sulla panchina del Benevento conquistando la promozione in Serie A e lottando fino all’ultimo per la permanenza. Aveva stupito la capacità di giocare bene della sua squadra che non mostrava alcun timore referenziale nei confronti delle cosiddette big.

Da Benevento il passaggio al Sassuolo. Non è cambiata la musica dell’allenatore. Anche la squadra neroverde mette in luce un ottimo calcio che viene trasformato in oro dalla capacità realizzativa dei suoi attaccanti che completano il lavoro di un gruppo molto amalgamato.

E’ un dato di fatto che sia il Sassuolo che Roberto De Zerbi stiano compiendo passi di crescita importanti e, di conseguenza, soprattutto per l’allenatore si spendono discorsi rispetto al passaggio verso altre squadre. Ma c’è davvero tutta questa fretta?

A conti fatti, crediamo proprio di no. Il Sassuolo e De Zerbi si sono trovati e si sono piaciuti (quasi) subito, ecco perché non c’è fretta di sciogliere questo matrimonio che, fino ad ora, è stato messo in pericolo solo dalla Fiorentina, società che momentaneamente potrebbe rappresentare un passo indietro rispetto ai neroverdi, vista l’instabilità e rivoluzione non ancora ben definita da Commisso and co.

Il futuro di De Zerbi

Il matrimonio tra il club e De Zerbi merita di continuare, soprattutto in assenza di richieste di vere e proprie big, per cercare di raggiungere insieme nuovi lidi inesplorati come potrebbe essere l’Europa League che, soprattutto dopo quest’anno, sembra alla portata della compagine. Dove Milan e Juve confermano Sarri, la Roma non è una piazza stabile causa grane societarie ma Fonseca sta comunque lavorando bene, il Napoli proseguirà con Gattuso.

Non abbia fretta di fare il grande passo De Zerbi. Si goda questa crescita moderata che lo porterà a raggiungere nuovi traguardi importanti prima con il Sassuolo e poi con tante altre squadre perché, prima o poi, le big busseranno alla porta del Sassuolo per lui. Questo è sicuro.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008