L’ex tecnico dell’Albania, Gianni De Biasi, ha parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport in merito alla Nazionale italiana.

Queste le sue parole riportate da alfredopedulla.it:   “La panchina azzurra? Un po’ mi sono sentito scippato, ero in vantaggio. Ma ero occupato con l’Albania e non sono riuscito a liberarmi. È andata diversamente nessuna invidia.

L’Italia? Con la Macedonia si poteva e doveva vincere: il calcio riserva queste sorprese. Ma ci qualificheremo, anche se a Scutari sarà dura. Li conosco bene. È e resta lontana tecnicamente e per mille altri motivi: storia, qualità dei singoli, esperienza. Ma non mancano grinta, tenacia e voglia di stupire. E con Panucci qualcosa in più: il desiderio dei giocatori di mettersi in mostra con il nuovo tecnico. Possiamo vincere, ma non illudiamoci. Ci sarà da combattere. Vorranno riscattarsi dopo Palermo. Sarà bella l’atmosfera: lì, dopo l’Albania, la prima squadra è l’Italia”.

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008