Ritorna a far parlare la questione legata ai diritti tv. Dalla prossima stagione, Sky dovrà vederla con un competitor, conosciutissimo in Europa, e che vuole mettere le radici anche in Italia. Stiamo parlando di Dazn, servizio che trasmette on demand gli eventi sportivi, nato in Germania e in Giappone.

Cos’è Dazn

In pratica, immaginatevi una sorta di Netflix che fa del calcio, del basket e della pallavolo il suo punto forte. Ecco, questo è Dazn: dimenticatevi delle parabole e dei decoder, per poter accedere alla piattaforma basterà solo una connessione ad Internet. Tutto live e accessibile con un semplice click. Ad incuriosire gli spettatori è anche la possibilità di rivedere, quando e come è più comodo, gli eventi sportivi. Dazn apre al rewatching.

Il costo dell’abbonamento

Per poter godere dei servizi di Dazn, sarà necessario sottoscrivere un abbonamento di 9,90 euro al mese. Il primi trenta giorni, come per quanto concerne la più famosa piattaforma di film e serie tv al mondo, sono di prova. Anche l’applicazione, scaricabile su Apple e Android, e sulle televisioni di ultima generazione, è del tutto gratuita. Dazn trasmetterà in esclusiva tre partite di serie A, con interviste post gara e diretta dagli spogliatoi, mentre le altre sette sarà possibile vederle su Sky, che ha acquistato anche i diritti, dal 2018 a dal 2021, della Champions League e dell’Europa League.

CONDIVIDI