Oggi inizia la terzultima giornata di Serie B, il campionato cadetto terminerà la settimana prossima con gli ultimi tre turni che si giocheranno a distanza ravvicinata e tutti alla stessa ora (fischio d’inizio alle 14:00). C’è grande attesa, così come ogni anno verso il finale di stagione, per quanto riguarda le promozioni in Serie A e al momento non ci sono ancora verdetti ufficiali. Tuttavia, l’Empoli di Dionisi potrebbe già oggi ottenere la matematica per la Serie A. I toscani da tempo sono i favoriti per la promozione diretta, o quantomeno sono la squadra che di più ha meritato, e aspettano l’aritmetica per festeggiare. Al secondo posto c’è il Lecce di Corini, che oggi giocherà con il Monza in una partita che può significare molto per le sorti finali della classifica ma soprattutto per la promozione in Serie A.

In zona playoff la situazione è molto delicata e squadre come Reggina e Brescia potrebbero in questo finale rientrare nelle prime 8, al momento sono rispettivamente nona e decima. Per la promozione diretta, oltre all’Empoli che vuole chiudere subito la pratica, c’è anche la Salernitana, attualmente terza a meno un punto dal Lecce. La partita tra Monza e Lecce può essere favorevole per la Salernitana, dato che almeno una delle due perderà punti. I granata giocheranno a Pordenone, che invece vuole evitare i playout. La squadra di Castori deve sfruttare questo turno dove potrebbe ricevere qualche favore dallo scontro diretto che si giocherà a Monza, sia per un possibile secondo posto ma anche per una posizione comoda per i playoff qualora non dovesse arrivare la promozione diretta.

La classifica attuale di Serie B

Come spiegato in precedenza, l’Empoli attualmente è primo in classifica con 67 punti. Segue il Lecce con 61 al secondo posto, insegue la Salernitana con 60. Al quarto posto c’è il Monza a quota 58 punti, 2 in più del Venezia e 5 in più del Cittadella. Gli ultimi due posti per i playoff sono occupati al momento da Spal e Chievo, rispettivamente a 50 e 49 punti. Proveranno rientrare nelle prime 8 anche Reggina e Brescia mentre per Cremonese, Vicenza, Pisa e Frosinone è più complicato ma provarci non costa nulla.

I favoriti per la promozione diretta in Serie A

L’Empoli, che ha il diritto di fare tutti gli scongiuri del caso, cercherà di strappare la matematica il prima possibile. Ha già avuto l’occasione durante la scorsa giornata ma la sconfitta con l’Ascoli ha obbligato i toscani a rimandare la festa. Ci proverà oggi con il Cosenza. Il Lecce è secondo ma molto se non tutto dipenderà dalla partita con il Monza, squadra attrezzata per terminare nelle prime due posizioni ma che in stagione ha avuto spesso sbandate evitabili. Il Lecce avrà un’altra sfida complicata all’ultima giornata, questa volta contro l’Empoli ma che probabilmente ospiterà i pugliesi con la promozione già ottenuta. In questo caso, la squadra di Dionisi potrebbe essere meno motivata al contrario del Lecce. Il risultato di oggi dirà tanto anche perché, in caso di vittoria leccese, il Monza sarebbe matematicamente tagliato fuori dalla lotta per la promozione diretta.

La Salernitana dovrà invece vincere contro il Pordenone e aspettare il risultato di Monza-Lecce. Forse i campani preferirebbero una vittoria del Monza per avere la possibilità di superare il Lecce e mantenere la distanza dallo stesso Monza, ma un qualsiasi risultato avrà delle svolte positive. A patto che la Salernitana vinca, altrimenti si sprecherà un’occasione ghiotta.

Playoff e scontri diretti

Nelle ultime 3 giornate di Serie B andranno in scena diversi scontri diretti che potranno poi fare la differenza tra promozione diretta e playoff ma anche per le posizioni finali in classifica. È risaputo che piazzarsi bene in classifica potrà comportare qualche vantaggio ai playoff, perché in caso di parità passerà al turno successivo (o andrà in Serie A se è la finale) la squadra piazzata meglio nella classifica maturata dopo 38 giornate. Detto di Monza-Lecce in programma oggi, alla prossima giornata Salernitana-Empoli e Lecce-Reggina saranno altrettanto importanti, anche perché potrebbe rappresentare una delle ultimissime possibilità per i calabresi di qualificarsi per i playoff. Nell’ultimo turno il Lecce giocherà con l’Empoli, la squadra di Corini non ha un finale di campionato facile ma battendo il Monza (o quantomeno non perdendo) potrebbe agevolarsi i compiti. Sempre nell’ultimo turno Cittadella-Venezia sarà un vero e proprio scontro per un miglior posizionamento in classifica.

A proposito del Cittadella, la squadra di Venturato da diverse stagioni termina il campionato regolamentare qualificandosi ai playoff ma senza riuscire mai andare oltre. 2 anni fa la Serie A è stata solo sfiorata ma il Verona in finale ha avuto la meglio. Per quanto fatto e per esser sempre rimasto costante, il Cittadella meriterebbe qualcosa di più e sarebbe una grande soddisfazione per tutto l’ambiente.

Lecce, Salernitana e Monza: 2 in Serie A?

Guardando la classifica ma anche il valore mostrato in questo campionato, verrebbe da dire che il Lecce ha le carte in regola per la promozione diretta e il ritorno in Serie A sarebbe meritato. Salernitana e Monza hanno avuto alti e bassi, soprattutto quest’ultimi, ma il campionato dei campani è di certo sopra le aspettative. Verrebbe da dire che le due squadre che non saliranno direttamente diventerebbero le favorite per i playoff, magari scontrandosi in finale. Spal e Chievo in un’eventuale playoff partirebbero più indietro soprattutto per questioni di classifica, come rosa potranno giocarsela alla pari con Venezia e Cittadella. E’ opportuno utilizzare il termine “eventuale” perché Reggina e Brescia in primis proveranno a guadagnarsi un posto per i playoff a discapito proprio di almeno una tra Spal e Chievo. Nel caso, per quanto l’accesso ai playoff possa essere un risultato dignitoso, sarà comunque complicato arrivare in fondo e conquistare la promozione.

La classifica vede una situazione dominata da un giusto equilibrio, nonostante il valore delle varie squadre sia ben delineato e le prime 4 della classe (in ordine Empoli, Lecce, Salernitana e Monza) hanno dimostrato di avere qualcosa in più rispetto alle inseguitrici. Tuttavia, la non troppa distanza di punti tra le varie squadre in classifica lascia qualche spiraglio per dei sorpassi nelle ultime giornate, dove ci saranno alcuni scontri diretti che saranno ulteriormente decisivi. A partire da oggi dove il Monza dovrà battere il Lecce per inseguire la promozione. In caso contrario, giocherà i playoff consapevole di essere una delle favorite insieme a Lecce o Salernitana, in base a chi non sale direttamente in Serie A. Il Venezia proverà ad inserirsi per queste ultime giornate nella lotta per il secondo posto, non è impossibile ma la squadra di Zanetti parte sfavorita rispetto a Lecce, Salernitana e Monza.

Ai playoff, invece, seppur non da favorito il Venezia ha le qualità e la consapevolezza di poter strappare qualcosa di grande.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008