Intervenuto ai microfoni di Sky Sport il tecnico del Crotone ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sulla salvezza conquistata con la sua squadra: “Il viaggio in bici? Non si può nemmeno parlare della salvezza che già ti presentano il conto (ride, ndr). Sono disposto ad essere coerente con ciò che dico, per me sarà una passeggiata. Non è un miracolo sportivo, la favola era per questa partita, è difficile arrivare ad un finale in cui devi aspettare un verdetto da una squadra che non aveva più niente da chiedere al campionato. Tutto il resto è un grande lavoro dell’ambiente”.
Quando sposo una causa ci credo fino in fondo, non so mai dove mi possa portare il percorso. C’è stato un progetto e la società è stata onesta, dando fiducia a tutti gli interpreti ed eliminando gli alibi. Ricordo la famiglia Vrenna, tutte le persone che dimostrano valori umani non indifferenti. Adesso c’è la volontà di darci delle pacche sulle spalle, ci sarà tempo per parlare di futuro. Questo è un gruppo con valori umani non indifferenti, hanno la capacità di stare insieme e di dirsi le cose in faccia, poi vanno indirizzati. All’andata abbiamo raccolto poco, contro la Lazio a Roma eravamo in vantaggio, anche in altri campo avevamo fatto qualcosa di importante. Mi prendevano forse per pazzo quando chiedevo di resettare e provare a raggiungere la salvezza, mi hanno ascoltato e ce l’abbiamo fatta”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008