Crotone, Zenga su Sarri: “Sono un suo tifoso”

A parlare in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Napoli, in casa Crotone, è stato Mister Zenga.

Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com: “Bisogna insistere sul piacere di giocare una partita di Serie A come questa in ad uno stadio pieno e di fronte ad un avversario che in squadra ha tanti campioni. Giocare contro avversari come il Napoli è stimolante, ti porta a confrontarti con i grandissimi del calcio. E allora dobbiamo scendere in campo con la gioia di giocare al calcio, con la voglia di fare una bella partita e con la determinazione di mettere in pratica le cose che stiamo preparando. Il Napoli va a pressare anche i raccattapalle, ci viene a prendere fino a dentro al pullman e gioca con tutta la squadra nella metà campo offensiva, cosa che, nel nostro piccolo, stiamo provando a fare anche noi”.

Su Sarri: “Io sono un suo tifoso. Ha fatto un percorso straordinario. Chiunque al suo posto avrebbe potuto mollare, e invece lui ha tenuto duro e ora si trova dove merita, in un top club di livello europeo”.

Sulla gara con la Lazio: “Ma non bisogna qualificare la prestazione con i gol presi. I primi due li abbiamo subiti con sette nostri calciatori nella metà campo della Lazio”.

Su Insigne: “Loro hanno Insigne, che io convocherei pure un’ora prima della partita e senza allenamento per una settimana”.

CONDIVIDI
"La maniera di andare a caccia è di poter cacciare tutta la vita, fino a che c’è questo o quell’animale [...] e quella di scrivere è sin che tu riesci a vivere e vi siano lapis e penna e carta e inchiostro o qualsiasi altro strumento per farlo, e qualcosa di cui ti importi scrivere, e tu senta che sarebbe stupido, che è stupido fare in qualsiasi altro modo" - Ernest Hemingway, Verdi colline d'Africa, 1935.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008