Crotone, Zenga: “Serie A più complicato di altri campionati. Ero curioso di vedere il VAR”

Dopo la vittoria casalinga ottenuta contro il Chievo nella 17esima giornata di Serie A, il tecnico del Crotone Walter Zenga, alla sua seconda gara sulla panchina calabrese, è intervenuto ai microfoni di Radio Uno per commentare il suo ritorno in Italia dopo le parentesi negli Emirati Arabi e in Inghilterra.

Queste le parole dell’ex portiere dell’Inter: “Ero curioso di vedere come veniva utilizzato il Var. Dal campo è tutta un’altra cosa rispetto alla televisione. Mi trovo molto bene a Crotone, perché come detto mi ricorda molto l’esperienza di Catania. Crotone è una città che vive con passione le vicende della squadra. Le vittorie aiutano, ma di più lo spirito della squadra che ha voglia di lottare per la A, la gente lo percepisce. Per me il Crotone è un grande club in questo momento, le esperienze precedenti mi hanno insegnato a non guardare più in là di oggi. Devo fare bene quello che sto facendo adesso.”

Sul ritorno in Serie A: “È stato molto intenso, ho ritrovato un campionato difficile, con squadra toste e allenatori preparati. Il campionato è molto più complicato rispetto ad altri, tattica e qualità dei giocatori sono di categoria superiore.”

Sui suoi obiettivi personali: “Prima di tutto quello di stare in A col Crotone, che è importante per città e società. In questo momento non ci devono essere altri obiettivi.”

Sul Crotone: “Mi sembra di essere tornato all’esperienza di Catania: ci sono pochi me ben precisi punti di riferimento, sai a chi rivolgerti in ogni momento.”

Sul futuro della Nazionale: “Bisogna ripartire con attenzione, senza errori. E il nuovo presidente dovrebbe essere un ex calciatore, che capisca certe dinamiche.”

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008