Crotone, Zenga: “I miei giocatori sono furenti, Mondonico? Lascia un grande vuoto”

L’allenatore del Crotone, Walter Zenga, ha parlato in conferenza stampa in vista del prossimo impegno dei calabresi contro la Fiorentina:

I miei giocatori sono indomiti, furenti, tenaci e combattivi. Questo è il Crotone. Il nostro emblema è uno squalo, che per natura è un cacciatore, quindi questa squadra avrà queste caratteristiche fino a fine campionato. In questo momento il nostro focus è solo sulla Fiorentina. Normalmente preparo le partite guardando le ultime 3-4 gare dell’avversario ma la Fiorentina non ce l’ho fatta, ho guardato solo Torino-Fiorentina perchè mi faceva male pensare ad una determinata situazione. Ho parlato con Pioli lunedì a Coverciano e gli ho fatto i complimenti, non pensavo che potessero riprendersi in quella maniera dopo la tragedia Astori. In questo momento la Fiorentina gioca un calcio bello, senza dare punti di riferimento, sono molto aggressivi e hanno grande unità. Pioli è un allenatore molto capace, all’Inter è stato semplicemente sfortunato sennò sarebbe ancora lì. La Fiorentina ha molte soluzioni, anche chi ha giocato meno come Dabo e Cristoforo sono di qualità. Spero di vedere Chiesa in campo, ho giocato col padre e le caratteristiche sono le stesse

Sulla scomparsa di Mondonico: Lascia un vuoto perchè è stato un maestro, l’immagine di lui ad Amsterdam con la sedia alzata resterà per sempre nella storia del calcio italiano. Il suo carattere lo ha portato a lottare a testa alta e con il sorriso anche nella malattia, è una perdita molto sentita per tutti noi”

CONDIVIDI
Tifosissimo del Milan! Oltre al calcio, appassionato di Formula 1, Basket, Tennis e Ciclismo. Uno dei redattori all'interno di Fanta90. Gestisce la rubrica dedicata al calcio spagnolo: LaLiga Futbòl.