Crotone, Vrenna: “Nicola persona molto intelligente. Fioretto salvezza? Pronto a fare 24 km a piedi”

Il Crotone è chiamato quest’anno a ripetere la non facile impresa dello scorso anno con la salvezza raggiunta in extremis ai danni dell’Empoli. La stagione non è iniziata nel migliore dei modi con la sconfitta per 0-3 contro il Milan di Montella, ma intorno all’ambiente calabrese rimane una buona dose di entusiasmo. A confermarlo è il presidente Gianni Vrenna, che ha rilasciato alcune dichiarazioni ai taccuini di Tuttosport. Ecco quanto riportato da Itasportpress.it:

NICOLA – “E’ una persona culturalmente avanti, molto intelligente. Sotto alcuni aspetti fa anche da psicologo. Sulla sua scommessa direi che ha avuto un momento di sana follia. Fare Crotone-Torino in bici è stata un impresa e ha attirato tanta attenzione sulla nostra realtà”.

SUD“C’è un problema generale nel Sud che parte dalla difficoltà di fare impresa. Qui mancano certe realtà industriali importanti che comunque catturano attenzione e servizi. Fare calcio al Sud è davvero difficile e in particolar modo a Crotone: è una città piccola, con un alto tasso di disoccupazione anche giovanile. Siamo pure tagliati fuori dall’aspetto della viabilità come la ferrovia e pure l’aeroporto ora è chiuso da un anno. E dire che abbiamo posti meravigliosi, un mare pulitissimo, una costa splendida, la montagna a due passi. Crotone dovrebbe vivere di turismo sei mesi all’anno, ma così non si può”.

FIORETTO“Per la salvezza sono andato a piedi sino alla Madonna di Capo Colonna a cui sono molto devoto. Dodici km a piedi di cui un paio in salita. Se il Crotone si salva ancora lo rifaccio con doppia lunghezza: andata e ritorno”.


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008