Primo goal prima beffa. Dopo aver realizzato il primo gol del Crotone in questa stagione alla prima partita da titolare, il destino si è rivelato molto crudele con Tumminello.

L’infortunio del giovane attaccante scuola Roma è stata davvero l’unica nota storta del Crotone di domenica, la squadra ha giocato molto bene, evidenziando grande tenacia e voglia anche dei singoli. Su tutti Ajeti ha davvero giganteggiato in difesa, proprio il difensore albanese, uno dei pochi a salvarsi nella clamorosa disfatta di Bergamo, sembra essersi preso la leadership della difesa rossoblu, rimasta orfana del buon Ferrari che si sta dimostrando un buon difensore anche alla Sampdoria.

Grande prova anche di Trotta, giocatore capace di tenere alta la squadra e di recuperare palloni importanti anche in difesa. Il suo ritorno in Calabria si sta rivelando davvero utile alla causa degli squali. Intanto qui ci stiamo ancora chiedendo con quale occhio nascosto dai capelli dietro la nuca abbia visto Rohden, l’assist di tacco messo a segno domenica è stato semplicemente fenomenale.

marcello trotta

Tuttavia ad oggi in attacco la rosa sembra corta, con Tonev alle prese con un infortunio e Tumminello out per 5 mesi, anche in questa stagione, Simy sembra destinato a trovare un po’ di spazio, anche se la sensazione è che a gennaio la società qualcosa farà. Nel frattempo però Budimir lavora a parte e non arriveranno giocatori dal mercato degli svincolati.

 

Intanto la classifica sorride e Nicola puo’ essere soddisfatto, la sua squadra ha vinto con grande merito domenica e la classifica almeno ad oggi la squadra sarebbe addirittura salva. Quest’anno nelle retrovie sembrano essere almeno 5-6 le squadre che lotteranno per non retrocedere, rendendo la competizione più impegnativa ed a tratti anche intrigante.

davide nicola-2

La sensazione è che la squadra rossoblù sia più completa rispetto all’anno scorso, dal mercato sono arrivati rinforzi mirati e ci sono 2 giocatori per reparto, tranne per la mediana dove addirittura c’è più abbondanza vista la permanenza di Suljic e l’arrivo all’ultimo minuto di Aristoteles.

 

Sarà davvero un Campionato combattuto quello del Crotone, con una squadra più matura rispetto all’anno scorso e una concorrenza più ampia. Che vinca il merito.

Chiosa finale su Tumminello. Un sincero in bocca al lupo Marco, che tu possa tornare presto in campo a dimostrare il tuo valore a suon di gol.

CONDIVIDI