Crotone, Ursino: “Abbiamo fatto passi in avanti nelle strutture. Squadre B possono essere utili”

Ursino

Intervistato dai microfoni della redazione di Tuttomercatoweb, Giuseppe Ursino, direttore sportivo del Crotone, ha fatto il punto sulla situazione del club pitagorico, soffermandosi sulle strutture e sui talenti in rosa.

Ecco di seguito le sue parole: “A livello di impianti sportivi ci sono sempre state delle difficoltà e poche strutture. Quest’anno però il presidente ha fatto i due campi per la prima squadra e l’anno prossimo arriveranno quelli per il settore giovanile”.

Qualcosa sta cambiando?
“Sicuramente sì, ma direi che anche quest’anno a livello di organizzazione e di risultati le cose sono cambiate: qualche talento arriva e arriverà. Ci sono 3-4 giovani molto interessanti che stanno giocando in Serie C, due che abbiamo prestato al Torino. Io penso che nei prossimi anni dal Crotone arriveranno 2-3 talenti di buon livello”.

Quanto è importante per una società come la vostra puntare sul settore giovanile in futuro?
“È determinante, infatti i campi per il settore giovanile sono una delle priorità attuali. È una cosa molto importante, secondo me le squadre come il Crotone devono puntarci con decisione. Io ho detto sempre che la mia più grande soddisfazione arriverà quando vedrò un giocatore prodotto dal nostro vivaio giocare in prima squadra in pianta stabile.

Ci arriveremo, perché stiamo migliorando: il merito è di tutti coloro che lavorano nel nostro settore giovanile. Penso ad Antonio Galardo, uno dei responsabili. Ma anche al direttore generale Raffaele Vrenna, che ha una particolare attenzione ai giovani”.

Seconde squadre: se ne parla tanto. Possono essere utili?
“È una bella domanda, tutti dicono che saranno utili. Però bisogna vedere come si faranno, a livello di limiti di età e non solo: certamente possono essere utili, ma devono essere studiati bene i paletti”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall'infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese.