Giuseppe Ursino, direttore sportivo del Crotone, ha parlato quest’oggi ai microfoni di fcinternews.it. Queste le sue parole:

Quali sono le concorrenti principali nella corsa alla salvezza?
“Io dico sempre che il campionato è diviso in tre parti: ci sono la Juventus e il Napoli che lotteranno per lo scudetto, subito dietro le quali c’è l’Inter che potrebbe giocarsela con loro per il titolo. Poi ci sono quelle che si contendono l’ultimo posto in Champions e per l’Europa League. Tutte le altre lotteranno per non retrocedere”.

Quindi vede meglio l’Inter del Milan?
“Il Milan se avrà difficoltà sarà perché l’organico deve ancora amalgamarsi. L’Inter a differenza dei rossoneri ha una rosa pressoché identica a quella dell’anno scorso, con un allenatore in più. La rosa di Montella ci metterà ancora uno o due mesi per trovare le giuste misure. Lotteranno entrambe per la Champions League”.

Pensa che a panchine invertite, con Montella ad Appiano e Spalletti a Milanello, i problemi sarebbero gli stessi? O l’allenatore fa la differenza?
“Non lo so, sono entrambi grandissimi tecnici. Credo sia più un problema di organico in sé piuttosto che di chi lo allena”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008