Il difensore livornese Federico Ceccherini ha trovato diversi estimatori. E non solo in Italia. Vero, fino ad un certo punto, perché un estimatore fuori dai confini ma pur sempre italiano è Massimo Carrera.

Secondo quanto riportato sul sito gianlucadimarzio.com il venticinquenne sarebbe molto apprezzato dall’allenatore dello Spartak Mosca nato guardacaso a San Benedetto del Tronto, detta ‘la Stalingrado d’Italia’ per la massiccia presenza operaia.

Il perché è abbastanza ovvio. Il difensore del Crotone è artefice quanto tutti i membri della squadra di Nicola della salvezza miracolosa della squadra calabrese e le trentasei presenze più un goal hanno permesso che Ceccherini risaltasse agli occhi di Carrera.

CONDIVIDI
Nasce a Roma nel 1991. Appassionato di parole, in qualsiasi forma o attraverso qualsiasi mezzo di trasmissione.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008