Il difensore della Croazia, Domagoj Vida, ha analizzato la propria posizione riguardo l’indagine della FIFA per la propria esultanza inneggiando all’Ucraina dopo il successo contro la Russia.

Ecco le sue parole rilasciate al sito ufficiale della federazione croata: “Sono dispiaciuto che alcuni media abbiano interpretato la vicenda in questo modo. Non è un messaggio politico ma un semplice ringraziamento all’Ucraina per l’affetto ricevuto quando sia io che Ognjen ci abbiamo giocato”.

Infine, conclude: “Nella mia carriera ho avuto compagni di ogni nazione, e li ho sempre rispettati tutti. Tra questi ovviamente anche russi, di un paese del quale mi piace parlarne la lingua e goderne dell’ospitalità. Mi auguro che il gesto non venga interpretato in altro modo”.

CONDIVIDI
Classe 1994, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sabino di nascita e napoletano di adozione, coltivo la passione per il calcio e per la scrittura tanto da analizzare tutto ciò che ruota intorno a tale sport. Obiettivi futuri? Descrivere un calcio che unisce e da speranza a tutte le persone, senza differenze tra colori e categorie.