Sabato prossimo inizierà il campionato di Serie A e diverse squadre sono chiamate a lavorare non solo sul terreno di gioco per preparare le partite ma anche per completare l’organico sfruttando le ultime settimane di calciomercato. La sessione estiva chiuderà il 31 agosto ma ci sono diverse trattative ancora in ballo, alcuni giocatori continuano ad avere il futuro incerto e c’è da considerare anche coloro che hanno il contratto in scadenza a giugno 2022.

Dubbio Insigne e attesa per Locatelli

In quest’ottica rientra il discorso legato a Lorenzo Insigne. Il capitano del Napoli non ha ancora rinnovato e le ultime indiscrezioni non raccontano di un accordo trovato tra il giocatore e la società azzurra. Su di lui si sta muovendo l’Inter, altra squadra da cui è lecito aspettarsi almeno un colpo in attacco nel finale di mercato. Insigne potrebbe rimanere e poi discutere del rinnovo durante il campionato, ma le parti ancora non si sono avvicinate.

Per il finale di mercato ci attendiamo la chiusura della trattativa Juventus-Sassuolo per Locatelli in un modo o nell’altro. Probabilmente già in giornata avremo sviluppi, forse decisivi. Dopodiché la Juventus non dovrebbe fare ulteriori operazioni in entrata, al massimo ci saranno delle cessioni (in prestito?) di alcuni giocatori considerati ai margini della rosa come ad esempio Luca Pellegrini. Ci avviciniamo quindi alla fase finale di una delle trattative più lunghe del mercato italiano, che però è pronto a regalarci altri affari nei prossimi giorni e anche a campionato già iniziato.

Giro di attaccanti, occhio a Belotti

L’Inter ha perso Lukaku, ha acquistato Dumfries e aspetta di annunciare ufficialmente Dzeko. Vedremo se ci sarà spazio e tempo per un ultimo colpo offensivo, con Correa che potrebbe lasciare la Lazio e ritrovare Inzaghi ma in nerazzurro. L’alternativa è principalmente Duvan Zapata senza dimenticare Vlahovic, che però per questioni di costo non convince i nerazzurri. Sull’attaccante della Fiorentina c’è soprattutto l’Atletico Madrid. La Roma una volta ceduto Dzeko dovrà capire se è il caso di acquistare un altro attaccante o l’acquisto di Shomurodov può bastare (c’è sempre l’interesse per Abraham del Chelsea). A proposito di attaccanti e attaccanti in scadenza, Belotti è un altro caso delicato. L’attaccante del Torino non ha ancora prolungato il contratto che si esaurirà nel 2022, non è detto lo faccia e per cui Cairo dovrà stare molto attento. La cessione qualora arrivasse una cifra giusta può concretizzarsi (Roma?) ma allo stesso tempo la società granata dovrà evitare di perderlo a costo zero. I tentativi della dirigenza di far rinnovare il Gallo ci sono stati ma l’attaccante per ora non ha accettato alcuna proposta.

Milan, serve colpo a centrocampo

Il Milan deve invece fare i conti con l’infortunio di Kessie e sul mercato servirebbe un rinforzo a centrocampo, considerando anche la Coppa d’Africa che priverà momentaneamente ai rossoneri lo stesso Kessie e Bennacer. Pobega deve crescere ma può rimanere come riserva nonostante gli apprezzamenti di Sampdoria e Cagliari. I rossoblù invece dovranno prendere una decisione su Nandez, il quale vorrebbe trasferirsi all’Inter ma la trattativa che dura da settimane non ha trovato i presupposti per la chiusura.

Poi, da qui al 31 agosto, potranno esserci altri colpi minori, magari anche solo per completare la rosa con delle riserve. Ma di certo è che ci sono ancora diverse trattative importanti in corso e nelle ultime settimane qualcosa dovremmo attenderci. A partire da oggi con la trattativa Locatelli e con l’incontro tra Juve e Sassuolo, fino ad arrivare al futuro di Belotti e Insigne. Un affare può tirare l’altro, la partenza di un giocatore può indirettamente aprire ad altre trattative. E sabato prossimo inizierà il campionato, sarà importante leggere le liste dei convocati delle varie squadre. Alcuni indizi potranno già arrivare da eventuali esclusi.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo