#CopenaghenAtalanta – Sbagliano in due della Dea, danesi ai gironi: tabellino e pagelle

All’andata in Italia l’Atalanta ha difeso bene e non ha preso goal, finita 0-0 con il Copenhagen e gli orobici sono andati più volti vicini al goal.

LA CRONACA DELLA PARTITA

Tutt’altra storia al ritorno, allo Stelia Parken. Parte bene sin da subito l’Atalanta, un dominio durato ben 65 minuti per la Dea, i danesi pronti a ripartire in contropiede, Papu Gomez, pericolo numero uno per gli avversari.

Solo qualche rimpallo fortunoso nel secondo tempo mette in difficoltà la difesa nerazzurra. Il primo cambio della gara viene eseguito da Gasperini a 9 minuti dall’inizio della ripresa cambio ruolo per ruolo, Cornelius per Zapata. Tre minuti dopo Barrow per Pasalic. Tanto pressing per l’Atalanta di Gasperini, verso il 60esimo anche un palo esterno per il capitano dell’Atalanta.

Partita molto corretta che vede nessun ammonito per ben 3/4 di gara, al 65esimo primo cambio dei danesi che buttano Falk nella mischia Sotirius per Falk, soltanto al 70esimo arriva la prima ammonizione per Thomsen, ferma con una trattenuta Freuler ripartito in contropiede.

Gli scandinavi anche nei minuti finali ben rintanati in difesa, c’è in gioco la qualificazione ai gironi dell’Europa League, la gara d’andata non ha fatto altro che infiammare la sfida. Un’altra occasione importante per l’Atalanta arriva 76esimo con un grande stacco di Cornelius su un cross da sinistra, tenta di colpire il palo lontano ma finisce di poco a lato.

Tre minuti dopo il Copenhagen cambia Skov e inserisce Gregus. Brutto gesto all’83esimo di Ankersen che si lascia cadere appena si avvicina a Masiello nell’area dell’Atalanta, seconda simulazione e si becca un giallo, da qualche minuto il pallino del gioco era passato nelle mani del Copenhagen. Si accendono gli animi, ripartenza di N’Doye e Palomino lo stende un minuto dopo, giallo per l’atalantino.

Al 90esimo il risultato fermo ancora sullo 0-0, le due companini vedono l’arbitro assegnare 4 minuti di recupero. C’è bisogno dei tempi supplementari per decidere l’esito della gara.

Al ritorno in campo nei supplementari Gasperini butta Pessina nella mischia e manda fuori Freuler. Parte bene l’Atalanta anche nella prima metà dei supplementari, Gomez più stanco va in difficoltà in difesa nonostante la sua velocità maggiore, Cornelius invece prendere bene le misure ai due centrali. 

Al 95’esimo Gasperini ha provato a rinfrescare le fasce con Ali Adnan, al posto di Gosens. Nel finale della prima metà del tempo supplementare si rendere pericoloso il Copenhagen più volte ma nulla da fare, risultato inchiodato sullo 0-0.

Il secondo tempo supplementare riparte con un botta e risposta d’azioni offensive ma non troppo pericolose, tra le due squadre in campo. Doppio cambio al minuto 109 per il Copenaghen escono Fischer e Boilesen, entrano Bengtsson e Kvist.

Intervento troppo acceso di Pessina che prende un giallo al minuto 110. A 5 minuti dalla fine trattenuta di Vavro che gli procura un giallo, unica azione da segnalare verso la fine del secondo tempo supplementare. Neanche i supplementari servono per decidere la qualificazione, l’arbitro da il via ai calci di rigore.

Calci di rigore: tiratori ed esiti

Atalanta: 1o de Roon (GOAL), 2o Ali Adnan (GOAL), 3o Papu Gomez (TRAVERSA), 4o Masiello (GOAL), 5o Cornelius (PARATO).

Copenaghen: 1o Sotiriou (GOAL), 2o Gregus (GOAL), 3o Skov (GOAL), 4o N’Doye (TIRO ALTO), 5o Vavro (GOAL).

TABELLINO E PAGELLE DELLA GARA

Copenaghen (4-4-2): Joronen 7; Ankersen 6, Vavro 6, Bjelland 6, Boilesen 5.5 (Kvist 109 s.v.); Skov 6.5, Falk 5 (Sotirius 65′ 5.5), Zeca 5.5, Thomsen 6 (Gregus 79′ 6); N’Doye 6, Fischer 5.5 (Bengtsson 109 s.v).

ATALANTA (3-4-3): Gollini 6, Toloi 6, Palomino 6, Masiello 6, Castagne 6, de Roon 6, Freuler 6 (91′ Pessina 5), Gosens 6 (Ali Adnan 95′ 5.5), Pasalic 6 (Barrow 57′ 5.5), Gomez 6.5, Zapata 5.5 (54′ Cornelius 6).

MARCATORI: –

AMMONITI: Thomsen (C), Ankersen (C), Pessina (A).

ESPULSI: 

ARBITRO: Sidiropoulos A. (Grecia).

TOP 90esimo: Joronen.

Flop 90esimo: Falk.

CONDIVIDI
Pasquale Rosolino, 92 d'annata. Editore di Novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando! Editor per Visit Naples.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008