Considerazioni sparse su una partita di serie C

Dalla serie D alla Lega Pro: il nostro viaggio tra i campi di calcio della Campania continua. Questa volta siamo a Castellammare di Stabia. A giocare al Romeo Menti, però, non è come di consuetudine la Juve Stabia, ma la Cavese di Francesco Moriero, a causa dell’indisponibilità del Lamberti.

Il pubblico presente nonostante la distanza. Un ospite speciale in tribuna d’onore

A sostenere la squadra di casa un buon numero di tifosi che hanno raggiunto la città delle acque questa domenica. Dalla tribuna stampa notiamo anche un ospite d’onore seduto sugli spalti: stiamo parlando di Eziolino Capuano, che il Menti conosce molto bene essendo stato allenatore delle vespe.

Qualità e geometrie: il primo tempo di Cavese-Vibonese diverte lo spettatore

Da Sorrento-Francavilla a Cavese-Vibonese: il salto di categoria è evidente già dai primi passaggi. Le squadre di Moriero e Modica danno vita ad uno spettacolo piacevole a cui assistere. Nei 20 minuti iniziali sono almeno due le occasioni con cui gli ospiti avrebbero potuto passare in vantaggio. I ritmi sono incredibilmente più alti rispetto alla partita di ieri pomeriggio. Ci si diverte.

Al termine del primo tempo, dopo una prima frazione di gioco ad alta intensità, arriva il goal della Vibonese. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Malberti a siglare la rete del vantaggio.

Frenesia, cattiveria agonistica, ma poca concretezza

La maturità di una squadra si dimostra nei momenti di difficoltà. La Vibonese è venuta un po’ meno nella seconda frazione di gioco, quando avrebbe dovuto mettere ko i padroni di casa. Tanti, infatti, sono stati gli sbagli della retroguardia guidata da Marzorati, che la Vibonese non è riuscita a sfruttare.

In categorie superiori l’equazione errore commesso= goal subito è quasi sempre vera. In serie C, invece, spesso si finisce per vanificare delle ottime opportunità. Ad ammetterlo è lo stesso Modica in conferenza stampa, applauditissimo sia dal pubblico che dai giornalisti in tribuna per il suo passato a Cava.

Il risultato finale sorride ai “padroni di casa”

La Cavese raggiunge il pareggio con carattere. E’ Di Roberto a regalare il primo punto ai suoi in campionato. La sensazione è che ci sia molto da lavorare in casa Moriero. L’obiettivo dichiarato è la salvezza, ma con un organico così è lecito aspettarsi di più.


CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008