Stando a quanto riportato da calcioweb.eu, la giornata di ieri è stata molto importante per il futuro del Palermo. Si attendeva l’offerta ufficiale di Paul Baccaglini e del gruppo di investitori alle sue spalle (anonimi, per adesso) per l’acquisto del club rosanero, e alla fine è arrivata. L’ex Iena ha messo sul piatto circa 70 milioni di euro per convincere Maurizio Zamparini a cedere le quote della società.

La risposta dell’imprenditore friulano non è arrivata. Anche perchè Zamparini considera l’offerta troppo bassa specialmente per ciò che riguarda la somma che spetterebbe allo stesso ex presidente rosanero al netto dei fondi destinati al ripianamento dei debiti. Una risposta si attende comunque entro lunedì.

 

Intanto il Palermo rischia una penalizzazione. Entro il 26 giugno, infatti, il Palermo occorre che presenti il prospetto contenente il rapporto fra il patrimonio netto contabile e l’attivo patrimoniale determinato sulla base dei conti aggiornati alla relazione semestrale di gestione al 31 dicembre del 2016.

Se tali documenti non dovessero essere depositati o non rispettassero i parametri, scatterebbero in automatico i deferimenti della procura federale agli organi di giustizia sportiva, con la penalizzazione conseguente di un punto in classifica per ogni violazione.

 

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008