Allo stadio Piercesare Tombolato va in scena la gara di andata della semifinale play-off di Serie B tra Cittadella e Frosinone: i padroni di casa hanno eliminato il Bari ai turni preliminari tramite un 2-2 ai supplementari (decisivo il miglior posizionamento degli undici di Venturato), mentre il Frosinone torna in campo dopo il rocambolesco 2-2 di fine campionato contro il Foggia, costato la diretta promozione in massima serie.

Gli ospiti, imbattuti nelle precedenti 12 sfide col Cittadella, si dispongono in campo col solito 3-5-2, con Ciano e Dionisi perni offensivi; alle loro spalle pronti ad inserirsi sulle fasce Paganini e Crivello. Gli undici di casa rispondono con lo stesso modulo della sfida contro il Bari e soli quattro cambi: dentro Strizzolo, Chiaretti, Pasa e Pezzi al posto di Benedetti, Iori, Schenetti e Vido.

ANALISI DELLA PARTITA

Parte subito forte il Frosinone di Longo con una conclusione di Dionisi deviata bene da Varnier. Al 17′ si sblocca già il risultato: su corner battuto da Terranova e la solita mischia in area arriva Paganini che ribadisce in rete il vantaggio ospite: 0-1. Il Cittadella prova a rispondere e al 22′ chiede un rigore per un presunto fallo su Strizzolo in area dopo una rimessa laterale di Pezzi, ma Piccinini lascia correre. Tre minuti dopo Kouame potrebbe approfittare di uno svarione difensivo avversario, ma sul retropassaggio errato di Terranova verso Vigorito inciampa sciupando l’occasione. Passa qualche attimo e la scena si ripete a parti invertite, ma in quest’occasione è Adorni a salvare su Dionisi dopo un’incomprensione tra Alfonso e Varnier. Al trentacinquesimo il Frosinone potrebbe raddoppiare: Dionisi serve Ciano dopo aver recuperato palla a centrocampo, l’ex Napoli si fa parare il tiro da Alfonso e sulla ribattuta Sammarco ribadisce in porta, ma il salvataggio di Pezzi sulla linea risulta provvidenziale. A pochi attimi dalla fine del primo tempo il Cittadella centra il pareggio: Chiaretti conclude verso la porta di Vigorito, ingannato dalla deviazione decisiva di Brighenti. Nel recupero i veneti potrebbero addirittura sorpassare gli ospiti, ma sulla grande conclusione di Bartolomei ci arriva in allungo Vigorito deviando in angolo: si va negli spogliatoi col punteggio di 1-1.

Al rientro dagli spogliatoi il Cittadella continua la pressione esercitata nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo: prima Settembrini mette Vigorito in difficoltà con un cross in area piccola, poi Kouame lancia Strizzolo che si fa chiudere in angolo. L’attaccante granata poco dopo impensierisce la difesa ciociara con un cross tagliato al centro su cui, però, non arriva nessuno: gli ospiti sembrano in affanno. Nell’ultimo quarto d’ora tanti colpi proibiti in campo e gioco interrotto prima per delle scintille fra Vido e Terranova, poi per un fallo, sanzionato, di Strizzolo ai danni di Brighenti, protagonisti nel finale anche di una mini rissa in area frusinate. I granata provano a imbucarsi nelle mura difensive del Frosinone, ma i ciociari si chiudono bene allontanando i pericoli ospiti, anche grazie alla stanchezza degli uomini in campo: dopo 5 minuti di recupero Piccinini manda le squadre negli spogliatoi. Tutto rimandato alla sfida del Benito Stirpe, dove Cittadella e Frosinone si giocheranno un posto in finale, contro la vincente di Venezia-Palermo.

CITTADELLA (4-3-1-2): Alfonso 6.5; Salvi 6, Adorni 6, Varnier 5.5, Pezzi 6; Bartolomei 6.5, Pasa 6, Settembrini 6.5 (80′ Iori 6); Chiaretti 6.5 (86′ Lora sv); Kouame 6.5 (68′ Vido 5.5), Strizzolo 6. All. Venturato.

FROSINONE (3-5-2): Vigorito 6.5; M. Ciofani 6, Terranova 6, Brighenti 5; Paganini 6.5 (46′ Kranjc 5.5), Konè 5.5, Gori 6, Sammarco 5.5 (76′ Chibsah 6), Crivello 6; Ciano 6, Dionisi 5.5(87′ Citro sv). All. Longo.

Arbitro: Piccinini (sez. Forlì)

Marcatori: 17′ Paganini (FRO), 43′ Chiaretti (CIT)

Ammoniti: 13′ Paganini (FRO), 26′ Settembrini (CIT), 61′ Gori (FRO), 64′ Pasa (CIT), 74′ Dionisi (FRO), 74′ Pezzi (CIT), 77′ Salvi (CIT), 82′ Strizzolo (CIT)

Recupero: 1′ primo tempo, 5′ secondo tempo

TOP 90ESIMO – Chiaretti 6.5: il gol della speranza è suo, nonostante la deviazione di Brighenti che disorienta Vigorito: per ora è lui a tenere il Cittadella in gioco.

FLOP 90ESIMO – Brighenti 5: in una partita grigia da parte di tutto il Frosinone dopo l’iniziale vantaggio, il difensore ciociaro va diverse volte in difficoltà nel gestire la pressione di Kouame e Strizzolo. Sfortunato nella deviazione decisiva per il pareggio casalingo

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.