Dopo il ritorno al Boca Juniors per amore nel 2015, lo scorso inverno Carlos Tevez ha deciso di sposare il ricco di progetto dello Shanghai Shenua, club militante nella Chinese Superleague.

L’Apache, intervistato da Movistar, a sei mesi dal suo arrivo in Cina ha tracciato un bilancio della sua avventura, giudicando anche pesantemente il nuovo campionato:

“50 anni indietro rispetto al calcio europeo. Questo campionato non può competere con nessuno dei grandi tornei europei, nemmeno se venisse il miglior giocatore al mondo. C’è una distanza di 50 anni. Qui i giocatori tecnicamente non sono molto bravi, né sono molto fisici. Sono anche molti ingenui per cui, anche senza volerlo, ti rifilano un calcione e ti fanno male. E poi il calcio è molto diverso e anche la gente lo vive diversamente. Scelta sbagliata andare in Cina? Con la mia famiglia siamo contenti. Anche se non mi sono ancora ambientato del tutto credo che riuscirò a farlo piano piano”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Diplomato al Liceo Linguistico, attualmente studio Economia e Management ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008